Connettiti con noi

Campionato

Pagelle Lazio Sampdoria: la noche del Diez Luis, super Lazzari

Pubblicato

su

I voti ed i giudizi ai protagonisti del match di campionato tra i biancocelesti e i bluerchiati: pagelle Lazio Sampdoria

Le pagelle dei protagonisti del match tra Lazio e Sampdoria, valido per la 36ª giornata del campionato di Serie A 2021/2022.

STRAKOSHA 6,5 – Quando viene chiamato in causa risponde presente, mostrandosi attento e concentrato. Bene anche in fase di costruzione, dove tocca molti palloni.

LAZZARI 7 – Non è perfetto nell’occasione di Thorsby, ma poi cresce con il passare dei minuti, diventando il solito maratoneta. E ha per di più il merito di dare il via al gol di Luis Alberto, con un recupero e la sua solita sgroppata. Maratoneta. (DAL 78′ HYSAJ s.v.).

PATRIC 7 – Perfetto in fase difensiva, dove non commette alcuna sbavatura. Ma soprattutto ha il merito di sbloccare il risultato, facendosi trovare pronto su una punizione al bacio di Luis Alberto. Sempre più protagonista.

ACERBI 6 – Attento e mai fuori posizione. Caputo non lo mette troppo in difficoltà, ma lui è comunque in partita.

MARUSIC 6,5 – Candreva è un avversario tutt’altro che semplice, ma il biancoceleste riesce comunque a limitarlo e a prendergli le misure.

MILINKOVIC 6,5 – Bravo a inserirsi alle spalle della linea dei centrocampisti avversari. Meno dominante e brillante del solito, ma la sua presenza si fa comunque sentire. Alcune sue aperture sono da applausi.

CATALDI 6,5 – Viene ancora una volta scelto dal 1′ e, dopo aver preso le misure, orchestra e dirige al meglio la manovra dei biancocelesti dal 65′ LEIVA 6 – La sua esperienza serve per controllare e gestire la partita).

LUIS ALBERTO 8 – Torna dal 1′ e soprattutto torna Mago. Pennella la punizione dell’1-0, ma in particolare fa impazzire l’Olimpico in occasione del raddoppio. Il suo gol, per il modo e la semplicità in cui controlla palla e lo realizza, è tecnica e magia applicata al calcio. L’ovazione al momento della sostituzione è più che meritata. La noche del Diez Luis (77‘ BASIC s.v.).

FELIPE ANDERSON 6,5 – Nel primo tempo è tra i più brillanti, tanto che va vicino al gol. Nella ripresa cala un po’, ma il suo pressing alto è fondamentale.

IMMOBILE 6,5 – Non segna ed è una notizia. Ma è sempre nel vivo del gioco, con appoggi, inserimenti, tagli e movimenti. Insomma, Ciro è sempre prezioso.

ZACCAGNI 6,5 – Sempre attivo e vivace. Con i suoi movimenti mette sempre in apprensione la difesa della Samp, ma soprattutto non perde mai un pallone. Nella ripresa va anche vicino al gol , ma Audero si oppone (83′ LUKA ROMERO s.v.).