Connettiti con noi

News

Pagelle Lazio Cagliari: Milinkovic il migliore, Immobile risponde alle critiche

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match valido per la quarta giornata di Serie A tra Lazio e Cagliari: le pagelle

REINA  6 – Mai impegnato nel primo tempo, ad inizio ripresa pronti via al primo tiro subisce il gol di Joao Perdo che lo scavalca con un pallonetto di testa. Il tempo di respingere un buon tiro di Lykogiannis e al terzo tiro nello specchio subisce il gol dell’ex Keita dopo un’altra grande giocata di Joao Pedro, incolpevole anche in questa situazione.

LAZZARI 6  – Salva su Keità sopo un errore in disimpegno di Hysaj. I compagni lo cercano spesso per cross quasi sempre pericolosi, scambia con Milinkovic che poi serve l’assist per il gol del vantaggio ad Immobile. Cala nella ripresa cosi come tutta la squadra. MARUSIC (75′) SV.

LUIZ FELIPE 5  – Nel primo tempo ha poco lavoro da fare, nel secondo tempo la squadra cala e cala anche la sua prestazione, probabilemte a causa del cartellino si lascia scappare in area Joao Pedro che serve comodamente l’assist per l’ex Keita Balde per il vantaggio rossoblù

ACERBI 5,5 – Poche sbavature, ogni tanto prova a proporsi in attacco senza fortuna. Paga la sbavatura complessiva di tutto il reparto divensivo che si fa sorprendere sia in occasione del primo che del secondo gol del Cagliari.

HYSAJ 5,5 – Errore in disimpegno che quasi costa il gol alla Lazio. Soffre Nandez , i pericoli creati dal Cagliari arrivano spesso dalla sua parte. Complice con Lucas Leiva nel salire in ritardo e tenere in gioco Joao Pedro sul gol del pareggio rossoblù.

MILINKOVIC SAVIC 7  – Il migliore in campo.Ispiratissimo con inserimenti che mettono in difficoltà la difesa. Confeziona l’assist che Immobile trasforma nel gol del vantaggio

LEIVA 5  – Poco coinvolto nel primo tempo. Spesso impreciso, ha la colpa di tenere in gioco Joao Pedro sul gol del brasiliano che vale il pareggio rossoblu. CATALDI (65′) 7 –  Cambio vincente. Sfrutta un battti e ribatti in area di rigore e di prima intenzione calcia nel sette trovando la rete del pari, battendo un incolpevole Cagliari.

LUIS ALBERTO 5,5 – Nel primo tempo quasi mai propositivo, non rischia mai la giocata con passaggi semplici o inefficaci. Nella ripresa prova cerca con le sue verticalizzazioni Immobile, trovandolo soprattutto un’occasione dove Cragno è bravo a negare il gol con un super intervento. AKPA AKPRO (88) – SV.

FELIPE ANDERSON 6  – Fa un’ottima prima mezz’ora di gioco, poi piano piano cala nella ripresa uscendo dalla manovra della squadra. Un suo tiro cross causa l batti e ribatti che poi porta al gol del pareggio di Cataldi. MORO (88′) SV.

IMMOBILE  7 – Torna a segnare in campionato, rispondendo alle critiche nei suoi confronti dell’ultimo periodo. Per lui è il gol numero 100 all’Olimpico, rete che lo avvicina al record di Piola distante solo 4 lunghezze.  Nella ripresa Cragno con un super intervento gli nega la doppietta.

PEDRO 6 – Il più attivo iniseme a Milinkovic Savic nel primo tempo, gioca quasi da seconda punta al fianco di Immobile, punta spesso la divesa avversaria senza però mai trovare soluzioni vincenti. Cala piano piano nella ripresa, esce per far posto a Zaccagni. ZACCAGNI (65′) 6– Entra bene nella ripresa, un suo spunto costa il doppio giallo a Zappa, che regala qualche minuto di superiorità ai suoi.