Le PAGELLE di Lazio-Apollon Limassol: Caicedo ispirato, Luis Alberto versione bomber. Bastos da brividi

correa luis alberto
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Lazio-Apollon Limassol, 1^ giornata di Europa League 2018/2019, a cura della redazione di LazioNews24.com

Le pagelle di Lazio-Apollon Limassol – Comincia bene il cammino europeo delle Aquile. La Lazio si impone 2-1 sui ciprioti dell’Apollon Limassol grazie ad una rete di Luis Alberto e al calcio di rigore realizzato da Immobile. Per gli ospiti in rete Zalaya dopo una mischia in area su azione di calcio d’angolo. Migliore in campo Caicedo, mentre va rivista la difesa che spesso è andata in difficoltà sui ribaltamenti di fronte. Ecco di seguito le pagelle complete a cura della redazione di LazioNews24.com:

PROTO 6 – Raramente impegnato, rischia qualcosa nel secondo tempo e subisce anche un goal ma non per suoi demeriti.

BASTOS 5 Lontanissimo dalla miglior condizione fisica, commette molti falli inutili ed è spesso in ritardo sugli attaccanti. E’ sua la marcatura su Zelaya, che segna dopo tanti rimpalli.

ACERBI 6.5 – Sempre preciso ed elegante, sbroglia le situazioni più complicate facendo ripartire l’azione con rapidità. Altra prova convincente, è già un punto di riferimento.

CACERES 6 – Alterna buoni interventi ad errori banali. Arriva con l’esperienza dove non può ancora arrivare con la forma fisica.

BASTA 6 – La fascia destra è sotto il suo controllo, aiuta Bastos a difendere su Carayol. Spinge con frequenza e arriva spesso al cross.

MURGIA 6 – Corsa e quantità al servizio dei compagni. Si inserisce con generosità, non è servito con precisione.

BADELJ 6 – Recupera tanti palloni in mezzo al campo, bravo a leggere le traiettorie dei passaggi avversari. Un po’ lento rispetto ai trequartisti ciprioti: viene superato qualche volta in velocità, senza comunque portare danni alla squadra. Dal 60′ LUCAS LEIVA 6 – Ha lo stesso compito del collega, lo esegue con migliori risultati. Un aiuto necessario per la squadra stanca e in difficoltà nei minuti finali.

MILINKOVIC 5.5 – Gioca più indietro rispetto al solito, può quindi smistare palla ma non farsi trovare in zona goal. Ci si aspetta comunque molto di più. Dal 73′ LULIC 6 – Dona freschezza in mediana, contiene bene le sortite degli ospiti. Si divora clamorosamente, a ridosso del novantesimo, la marcatura del 3-1.

DURMISI 6 – Mostra buona corsa in fase di spinta, si spegne poi col passare dei minuti. Impegnato solo a contenere nella seconda frazione.

LUIS ALBERTO 6.5 – Realizza la rete dell’1-0, ma non è ancora il fenomeno dello scorso anno. Sbaglia infatti degli assist che per lui dovrebbero essere una formalità. Dal 60′ IMMOBILE 6.5 – Gioca molto di sponda e poco in profondità, quindi non si rende mai pericoloso. Si sblocca su calcio di rigore nel finale.

CAICEDO 7 – E’ sicuramente il migliore della Lazio. Il suo tacco smarca Luis Alberto per il vantaggio, cerca con insistenza la via della rete. Non è servito nel modo giusto, anche se in almeno due occasioni avrebbe potuto essere più preciso. Si procura pure il calcio di rigore che permette a Immobile di indirizzare quasi definitivamente la partita.

INZAGHI 6.5 – La differenza tecnica tra le due squadre in campo è notevole, nonostante il tecnico piacentino abbia optato per un massiccio turnover. Inzaghi non fa a meno delle certezze (Acerbi, Milinkovic e Luis Alberto), mentre concede minutaggio a calciatori poco utilizzati (in primis Badelj e Caicedo). La squadra non risente in linea di massima dei tanti cambi, qualche brivido in difesa è causato dalle disattenzioni di Bastos. E da questo si capisce perchè non sia titolare in campionato.

Lazio-Apollon Limassol: il tabellino del match

Articolo precedente
La moviola di Lazio – Apollon Limassol: giusta la chiamata del rigore, ma quanti gialli per i biancocelesti!
Prossimo articolo
Lazio-Apollon Limassol 2-1, pagelle e tabellino