Connettiti con noi

Campionato

Pagelle Cagliari Lazio: Luis Alberto fa magie, super Felipe

Pubblicato

su

I voti ed i giudizi ai protagonisti del match di campionato tra i rossoblù e i biancocelesti: pagelle Cagliari Lazio

Le pagelle dei protagonisti del match tra Cagliari e Lazio, valido per la 28ª giornata del campionato di Serie A 2021/2022.

STRAKOSHA 6 – Una serata relativamente tranquilla, ma quando viene chiamato in causa è attento.

MARUSIC 6– Il duello con Dalbert è molto fisico e il montenegrino sa come farsi sentire. E per di più lo si vede molto in sovrapposizione in fase offensiva. Unica pecca il doppio giallo, che sporca un’ottima prestazione.

LUIZ FELIPE 6,5 – Nel primo tempo qualche appoggio sbagliato. Ma è quasi un voler trovare un neo in una prestazione positiva e ordinata.

ACERBI 7 – Torna titolare e la sua presenza si fa sentire. Ordinato, preciso e mai disattento. Prestazione da leader difensivo.

RADU 7 – Partita perfetta del rumeno, che non sbaglia nulla e limita Bellanova, che non riesce a rendersi mai pericoloso.

MILINKOVIC 6,5 – Meno brillante del solito e a volte infastidisce con il suo esser lezioso. Però poi, dal nulla, è sempre protagonista: serve lui ad Anderson il pallone del tris. Questo è il Sergente.

LEIVA 7 – Non può davvero essere un caso che la crescita della Lazio sia coincisa con il suo ritorno in campo. Perfetto in fase di interdizione e nel legare i reparti. E mostra anche una discreta condizione fisica, correndo per 90′.

LUIS ALBERTO 8 – Torna Mago in una notte. Il suo gol è arte applicata al calcio, visto il suo tunnel a Marin e la rapidità dell’azione. Il resto è dato da giocate da alta scuola, talento puro e qualità al servizio della squadra. (87′ BASIC S.V.).

FELIPE ANDERSON 7,5 – Conferma di essere in un grande momento di forma. Mette lo zampino nel secondo gol, con l’assist a Luis Alberto dopo una lunga sgroppata. E poi il suo gol, che chiude i conti e che arriva dopo una bella serpentina in aerea. E si fa vedere anche in fase di ripiegamento (84′ ROMERO S.V.).

IMMOBILE 7 – Macina ancora record, raggiungendo Piola e toccando quota 20 gol per la sesta volta. Solita prestazione di sacrificio, generosità e grinta. E solito esser bomber.

ZACCAGNI 6,5 – Grinta e tigna. Il suo pressing fa la differenza e mette in grandissima difficoltà il Cagliari. Solita freccia all’arco biancoceleste (68′ PEDRO 6,5 – Entra bene in partita e sfiora anche il gol).