Pagelle Atalanta-Lazio: disastro su tutta la linea, si salvano in due
Connettiti con noi

News

Pagelle Atalanta-Lazio: disastro su tutta la linea, si salvano in due

Pubblicato

su

Pagelle Atalanta-Lazio: i voti ai protagonisti del match valido per la ventitreesima giornata della Serie A 2023/24

I top e flop e i voti ai protagonisti di Atalanta-Lazio, match valido per la ventiduesima giornata di Serie A.

PROVEDEL 6: tre gol al passivo e almeno un altro paio evitati. Ha poche responsabilità.

LAZZARI 4.5: non riesce mai a prendere De Ketelaere, che è un’ira da quella parte e gli fa venire il mal di testa. Esce dopo un tempo. (46′ PELLEGRINI 5: non va tanto meglio, anche lui saltato secco da De Ketelaere sul 3-0).

GILA 4.5: anche lui vive un primo tempo horror quando ha contro De Ketelaere. E anche lui, come Lazzari, dura solamente 45 minuti. Passo indietro per lo spagnolo. (46′ CASALE 5.5: leggermente meglio del compagno).

ROMAGNOLI 5: affonda anche lui contro quegli avversari che gli scappano da una parte e dall’altra.

MARUSIC 4.5: sovrastato sul primo gol, la tocca di braccio sul secondo. Due errori fatali per il montenegrino, bruciato sempre da quella parte.

GUENDOUZI 5.5: non si arrende mai, ma l’imprecisione nella costruzione è tanta.

ROVELLA 5: in affanno contro l’intraprendenza dei centrocampisti avversari. Spende un giallo che gli costa la prossima gara.

LUIS ALBERTO 5: il gol sfiorato su punizione e poco altro. Il mago continua ad essere solo un lontano parente di quello a cui ci aveva abituati. (69′ VECINO 5.5: entra quando la situazione è compromessa, ma non dà la scossa che ci si aspettava) .

ISAKSEN 5: non si vede mai, troppo timido e nascosto. E gli atalantini da quella parte ringraziano. (64′ PEDRO 5.5: un filtrante e poco altro nella sua partita).

CASTELLANOS 5: inghiottito dal trio difensivo atalantino, non riesce a farsi mai vedere in un’ora di gioco. (64′ IMMOBILE 6.5: si prende e trasforma il rigore, va vicino anche alla doppietta di testa. In poco meno di mezz’ora fa più del compagno).

FELIPE ANDERSON 5: impreciso, troppi palloni persi e troppe occasioni di contropiede sfumate. A tratti irritante, nel complesso troppo fumoso.

SARRI 4.5: la Lazio entra in partita solamente quando Immobile la sblocca dal dischetto, ma per il resto è completamente in balia dell’avversario. E ha chiuso un altro tempo senza tirare in porta, evidenziando una volta di più le difficoltà offensive.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.