Connettiti con noi

News

Negro su Nedved e Conceiçao: «Pavel un paravento, Sergio un po’ cupo»

Pubblicato

su

L’ex Lazio Paolo Negro ha parlato dei suoi ex compagni Pavel Nedved e Sergio Conceiçao, avversari in Champions questa sera

Oggi ci sarà un’altra grande notte di Champions League, con la prima delle tre italiane in campo: si tratta della Juventus, che affronterà il Porto nell’andata degli ottavi di finale. Sarà una sfida anche tra due ex-Lazio. Infatti, sul panchina dei portoghesi c’è Sergio Conceiçao, mentre il vice presidente dei bianconeri è Pavel Nedved: entrambi hanno vinto lo Scudetto del 2000 agli ordini di Sven-Goran Erikkson.

Di loro ha voluto parlare anche l’ex difensore biancoceleste Paolo Negro. Intervenuto ai microfoni di calciomercato.com, ha affermato: «Pavel è diventato un paravento! Da quando è alla Juventus sembra che abbia giocato in quella squadra. Io invece penso che non ci si debba mai scordare degli altri club in cui si è stati. Sergio, invece, era un po’ cupo: nello spogliatoio lo prendevamo sempre in giro cantandogli la canzone ‘Tristezza’ di Ornella Vanoni. Diciamo che non era proprio un tipo allegro».

Advertisement