Nani, Felipe Anderson e quella speranza di giocare il derby grazie alle Nazionali…

© foto www.imagephotoagency.it

Finalmente Inzaghi potrà contare sia su Felipe Anderson che su Luis Nani, completamente recuperati e a disposizione per il derby

C’è chi li chiama ‘nuovi acquisti’, o chi più semplicemente ‘panchinari di lusso’. O chi come Inzaghi, da agosto che sperava di avere problemi di abbondanza e dubbi nelle scelte. ‘Dubbi’ esatto, questa è la parola chiave di una settimana movimentata in tutti i sensi. Nella amichevole di ieri contro i dilettanti del Divino Amore, si sono messi in mostra Nani e Felipe Anderson, completamente ristabiliti e arruolabili per il derby. Il test non era dai più attendibili, ma queste due settimane di sosta sono serviti a tutti gli infortunati di lungo corso per mettersi in pari con i compagni. Anche Wallace è recuperato, però insidiare uno tra Bastos e Radu è difficile in questo momento. Figurarsi togliere uno tra Milinkovic e Luis Alberto, ma questa per Inzaghi potrebbe essere una necessità: il serbo come ormai noto rientrerà a Roma solo a 48 ore dal match, mentre lo spagnolo giocherà martedì sera nel gelo di San Pietroburgo contro la Russia. Luis nella gara di ieri è stato impiegato soltanto nell’ultimo quarto d’ora finale e non dovrebbe partire titolare neanche nel secondo impegno, difatti quello che preoccupa di più è Sergej. Se da una parte c’è Kolarov rientrato nella Capitale per preparare al meglio il derby, dall’altra c’è Milinkovic che rischia di dover giocare due partite da 90 minuti in cinque giorni. Forse un mese fa questo sarebbe potuto essere un problema difficile da arginare, ma ora la panchina si è rinfoltita. Felipe e Nani sono pronti a rispondere presente. Già da sabato. Già dal derby.