Felipe Anderson is back: come cambia la Lazio e cosa fare al Fantacalcio – VIDEO

Tommaso Paradiso felipe anderson lazio sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il gol durante la partitella di allenamento ha messo fine al calvario di Felipe Anderson: come cambia la Lazio e cosa fare al Fantacalcio

Eccolo finalmente, Felipe Anderson è pronto a tornare in campo. Troppo tempo è passato da quella maledetta amichevole contro il Bayer Leverkusen di inizio agosto. Il “Pipe” non ce la fa più a restare in panchina ad osservare la sua Lazio che continua a stritolare gli avversari. Doveva essere uno dei protagonisti di questa squadra: lo schema 3-5-2 di Simone Inzaghi era stato studiato su misura del brasiliano, che avrebbe dovuto rappresentare la spalla di Ciro Immobile. La sfortuna ci ha messo lo zampino, gli esami medici segnalarono una tendinopatia inserzionale calcifica cronica a carico dell’adduttore sinistro. Un infortunio all’apparenze leggero, che invece si è rivelato molto più grave del previsto. Oggi però il peggio è passato, le foto in bianco e nero su Instagram sono un lontano ricordo. «Al derby ci sarò», ha giurato fermamente Anderson. I tifosi aspettano il loro gioiello, un ragazzo dal cuore d’oro, sempre in prima fila quando si tratta di partecipare ad eventi benefici. La platea dello stadio Olimpico è ansiosa di rivederlo festeggiare dopo un gol.

COME CAMBIA LA LAZIO – Se da un lato Inzaghi ha avuto la sfortuna di perdere uno dei tasselli più importanti del suo scacchiere, dall’altro il tecnico piacentino è riuscito a sfruttare e tirar fuori le immense qualità di Luis Alberto. Ad oggi appare dunque impossibile, e sarebbe da irresponsabili, modificare le gerarchie di un reparto offensivo che gira alla perfezione. Felipe Anderson quindi, almeno inizialmente, non troverà spazio nella formazione titolare. Senza dubbio però il #10 sarà un jolly da utilizzare a gara in corso: rispetto al “Mago” spagnolo, l’ex Santos possiede maggiore velocità senza perdere nel confronto tecnico. Il brasiliano può sostituire anche Milinkovic-Savic (con l’arretramento comunque di Luis Alberto all’altezza delle mezzali) e Adam Marusic. Felipe infatti la scorsa stagione ha mostrato di essere disponibile al sacrificio e di poter ricoprire il ruolo di esterno nel modulo 3-5-2. La posizione lo costringe ad arretrare il proprio baricentro e di conseguenza ad allontanarsi dalla porta avversaria.

COSA FARE AL FANTACALCIO – Per chi ha deciso di puntare sul fantasista sudamericano, il consiglio è di armarsi di infinita pazienza: come detto in precedenza, Felipe Anderson sarà infatti sempre in ballottaggio con Luis Alberto. In occasione dell’asta invernale non è conveniente iniziare una gara per lui, tranne nel caso non si abbia già in rosa il trequartista delle “Furie Rosse”.