Nainggolan ancora contro i laziali: «Siete come il 29 febbraio…»

© foto www.imagephotoagency.it

La ‘profezia’ di Nainggolan non si è avverata, la Lazio ha già vinto almeno uno dei due derby di Coppa Italia. Il centrocampista belga però trova ancora il modo di attaccare i rivali biancocelesti

Sarà la Coppa Italia che porta fortuna alla Lazio, ma a distanza di quattro anni dall’ultima volta (26 maggio 2013), i biancocelesti tornano a vincere il Derby della Capitale. Sembra di essere quasi tornati indietro nel tempo: triplice fischio dell’arbitro, esultanza dei giocatori sotto la Curva Nord, e mentre i laziali cantano l’inno «Cent’anni insieme», la Curva Sud è già vuota. Una sconfitta che pesa per i tifosi giallorossi, troppo convinti di aver già vinto, abbattuti moralmente dalla squadra nemica per eccellenza. Una batosta inaspettata anche per Radja Nainggolan, protagonista di un video girato sul web qualche dozzina di giorni fa in cui tranquillizzava alcuni sostenitori di «battere la Lazio in Coppa Italia andata e ritorno». Come accade in questi casi, chi perde può solo cercare scuse per giustificarsi, o attaccare l’avversario in maniera poco stilistica. Così, proprio il centrocampista belga ha pubblicato su Snapchat un posto con scritto: «Siete come il 29 febbraio, uno ogni quattro anni». Milinkovic-Savic e Immobile hanno smentito la ‘profezia’ del Ninja, il pallone è rotondo e in un derby non ci sono favoriti.