Murgia pronto all’esordio da titolare contro l’Udinese

murgia
© foto www.imagephotoagency.it

La squalifica di Biglia e la non perfetta forma di Milinkovic candidano a un posto da titolare l’ex primavera Alessandro Murgia contro i friulani

Una delle rivelazioni stagionali in casa Lazio è senz’altro Alessandro Murgia. Il centrocampista classe ’96 fa parte in pianta stabile della prima squadra sin dal ritiro di Auronzo di Cadore. Sebbene durante il calciomercato estivo si fosse discusso sull’eventualità di mandarlo a farsi le ossa in prestito, alla fine è rimasto a Formello. E non solo. Nell’arco di poco tempo ha smentito chiunque pensasse che rimanendo a Roma avrebbe assaggiato il campo con il contagocce. La realtà, infatti, racconta di un ragazzo che dall’esordio con goal in Serie A contro il Torino ha progressivamente conquistato la fiducia di Simone Inzaghi. Non che questa fosse mai mancata: l’allenatore biancoceleste, infatti, conosce Alessandro sin dalle giovanili, avendolo avuto sia negli Allievi sia in Primavera. Tecnica, senso tattico e una maturità non comune per la sua età sono le doti che hanno indotto a puntare su di Murgia come prima alternativa a Biglia. Regista sì, ma anche mezz’ala, come dimostrato nella gara vinta in Coppa Italia a San Siro contro l’Inter.In quell’occasione partì titolare e risultò uno dei migliori nella Lazio. Adesso, come sottolineato da Il Corriere dello Sport, potrebbe essere arrivato il suo momento dal primo minuto anche in campionato. Fino ad ora le presenze in Serie A sono 8, tutte da subentrante. Contro l’Udinese è molto probabile l’esordio da titolare, complici la squalifica di Biglia e le non perfette condizioni fisiche di Milinkovic. Inzaghi si fida di Murgia: il giovane centrocampista sarà parte integrante del progetto 2017-18. D’altronde, anche un maestro di calcio come El Loco Bielsa ne era rimasto impressionato, Inzaghi ci ha scommesso. Adesso il futuro di Alessandro, romano e laziale è tutto da scrivere.

Articolo precedente
Vignaroli: «I tifosi mi avevano preso di mira»
Prossimo articolo
Asse Lazio-Mendes: tutti i possibili colpi di calciomercato