La moviola di Milan-Lazio: vergogna a San Siro, Rocchi non assegna un rigore ai biancocelesti

Lazio-Atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

È Rocchi l’arbitro di Milan-Lazio. Il direttore di gara, della sezione di Firenze, è stato designato per il match di San Siro

Tocca a Rocchi dirigere la gara tra Milan e Lazio, sul campo dell’Olimpico. Il fischietto della sezione di Firenze è coadiuvato dagli assistenti Meli e Costanzo e dal quarto uomo Maresca. Ricopre il ruolo di addetto V.A.R. Mazzoleni, mentre l’A.V.A.R. è Paganessi.

PRIMO TEMPO

9′ – Primo tempo che inizia subito forte: le due square si affrontano a viso aperto, entrambe vogliono vincere. Il primo cartellino giallo arriva ben presto ai danni di Romulo: il giocatore entra in ritardo e in modo scomposto su Bakayoko

10′ – Calabria reclama un corner dopo un duello corpo a corpo con Bastos, ma l’ultimo tocco è del rossonero: giusta la rimessa dal fondo

45′ – Non c’è recupero per Rocchi

SECONDO TEMPO

76′ – Palla che sbatte sul braccio di Acerbi che però è attaccato al corpo: l’arbitro assegna il penalty, poi lo revoca grazie al VAR

78′ – Altro fallo in area. Contatto violento tra Durmisi e Musacchio, per Rocchi non ci sono dubbi: è rigore. Decisione giusta quella del direttore di gara

85′ – Cartellino anche per Luis Alberto che sgambetta Borini, proteste di Inzaghi che viene immediatamente allontanato dall’area tecnica

90′ – 6 minuti di recupero

93′ – Milinkovic ostacolato da Rodriguez che mette la gamba per rubare la palla: c’è il contatto e anche il rigore, ma Rocchi lascia giocare