Minala: «Inzaghi mi conosce bene, posso fare il vice Leiva!»

minala
© foto @Lazionews24

Le parole di Joseph Milana direttamente dal ritiro di Auronzo di Cadore

Al termine della seduta di allenamento mattutina Joseph Minala è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio e ha detto le sue sensazioni su questa prima parte di ritiro: «Sta andando tutto bene, il gruppo è coeso e stiamo lavorando per mettere in pratica quello che ci chiede il mister. Pioli e Inzaghi? Con Pioli non avevo esperienza, ora è diverso: mi sento pronto rispetto alla prima volta. Non è stato difficile ambientarsi, già conoscevo gli altri e già mi ero allenato con loro. Sono stato accolto bene e ora continuiamo così cercando di imparare sempre di più. Non devo convincere Inzaghi, questo passa solo dal campo e dal lavoro. Lui mi conosce, mi ha avuto in Primavera e se mi ha voluto qui significa che ero nei suoi pensieri. Io devo solo fare il massimo».

COMPAGNI «Sono contento che ci sia un buon numero di giocatori della Primavera, significa che la Lazio ci crede. Si vede come lavoriamo, Rossi ha fatto delle cose incredibili, Sprocati è devastante e negli ultimi metri fa la differenza. Vediamo come va e poi sarà la società a decidere».
RUOLO«Io vice Leiva? L’ho fatto a Salerno in diverse partite, l’ho coperto bene quel ruolo e posso farlo. Inzaghi mi conosce, lo ringrazio di essere qui e gli dimostrerò di meritare questo gruppo».

L’ESPERIENZA A SALERNO – «Mi sono messo a disposizione tutti i giorni, con applicazione fuori e dentro al campo. Le esperienze in prestito sono state un bene perché oggi sono più maturo e ho più esperienza, sono pronto a giocarmi le mie carte. Mi è servito molto stare in giro. A Salerno con Bollini non potevo sbagliare nulla e mi è servito caratterialmente, ho imparato a stare col gruppo e ad aiutare tutti. In questo sono migliorato».