Milan Lazio, il Superclassico di Ernia: «Partita tosta, i biancocelesti possono fare male»

© foto Roma 04/07/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Milan / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: Luis Alberto-Alexis Saelemaekers

Ernia e il Superclassico tra Milan e Lazio. Il giovane cantante, tifoso rossonero, ha commentato la gara di San Siro di domani

«Superclassico» è ormai un tormentone, la voce di Matteo Professione – meglio conosciuto come Ernia – risuona dalle radio da molte settimane, ma nella sua vita non c’è solo la musica. Il cantante infatti è anche un appassionato di Milan e, alla vigilia della gara contro la Lazio, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di S.S. Lazio Agenzia Ufficiale.

PASSIONE PER IL MILAN – «Ero piccolo, da ragazzini si tende a tifare la squadra che trionfa e in quegli anni il Milan vinceva, inoltre un mio amichetto d’infanzia era milanista e questo era un motivo in più per sostenere la formazione rossonera».

MOMENTO POSITIVO – «Sicuramente è una bella coincidenza. Sono tornato a vivere il Milan come lo vivevo un po’ di anni fa, quando ero un po’ “disilluso”, come tutti i tifosi, è stimolante ritrovarsi lì in alto finalmente. Credo che il gruppo sia la vera forza di questo Milan, sono tutti coesi e felici, acquisiscono consapevolezza sulla propria forza partita dopo partita. C’è grande equilibrio e comunione d’intenti, questo è merito della dirigenza e di Pioli»

BIANCOCELESTI – «La Lazio è una delle big nel nostro campionato, ahi noi è tornata ai suoi livelli proprio prima della gara contro il Milan. Sicuramente il giocatore da tenere d’occhio è Ciro Immobile, non c’è bisogno di elencarne i motivi. La Lazio rimane una squadra completa con tante frecce nel proprio arco come Luis Alberto, Sergej Milinkovic-Savic e Manuel Lazzari, che possono fare molto male. Sarà una partita molto tosta, un’ennesima prova per il Milan».