Connettiti con noi

Hanno Detto

Marotta spaventa: «Il calcio è a rischio default e il Governo non ci aiuta»

Pubblicato

su

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha parlato del momento critico che sta vivendo il calcio in Italia

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, in un’intervista al Sole 24 Ore ha parlato del momento critico che sta vivendo il calcio in Italia.

CALCIO –«La Serie A e più in generale il calcio italiano sono a rischio default. Questa cosa il Governo e le istituzioni politiche non possono più ignorarla. È un sistema sull’orlo del baratro, che aveva certamente squilibri già prima del Covid, ma che non ha ricevuto praticamente nulla in questi due anni di pandemia. I margini di resistenza si sono assottigliati al minimo. Premesso che la salute dei tifosi ci sta a cuore sopra ogni altra cosa. È indubbio che con mascherina ffp2, super green pass e la capienza ridotta al 50% gli impianti all’aperto siano spazi sicuri. Aver dovuto ridurre gli ingressi a 5mila spettatori è stata un’ulteriore dimostrazione di serietà e un ulteriore sacrificio per noi. Per questo negli ultimi provvedimenti del Governo come la legge la Bilancio e il decreto Ristori ci saremmo aspettati più considerazione».