Connettiti con noi

Hanno Detto

Di Vaio: «Alla Lazio ho vissuto un sogno, sull’addio…»

Pubblicato

su

Marco Di Vaio, ex attaccante della Lazio, ha ricordato il suo passato biancoceleste: le sue dichiarazioni a Radiosei

Marco Di Vaio, ex attaccante della Lazio, è intervenuto a Radiosei. Le sue dichiarazioni:

«È stato il coronamento di un sogno. Sono cresciuto in una famiglia laziale. Mio padre mi portava allo stadio, eravamo tutti legatissimi a quei colori. Già giocare nelle giovanili biancocelesti era una forma di vanto per tutta la famiglia. Poi esordire in prima squadra è stato il massimo».

SUGLI ALLENATORI AVUTI – «Alla Lazio sono stato fortunato. Negli ultimi tre anni ho lavorato con Mimmo Caso e Zeman, mi hanno aiutato tantissimo. Caso mi ha aperto un mondo diverso, portandomi a ragionale non più da giocatore delle giovanili, ma da semiprofessionista. Zeman mi ha fatto crescere sia dal punto di vista fisico che mentale».

SULL’ADDIO E SUL POSSIBILE RITORNO – «Se sono rammaricato per l’addio? Assolutamente sì, la Lazio divenne la squadra più forte d’Europa. Ritorno a Roma? Ci andai molto vicino. Con Lotito e Sabatini. Ero reduce dall’esperienza al Valencia e la Lazio si era interessata a me. Purtroppo avevo uno stipendio incompatibile con il monte ingaggi della società in quegli anni».