La risposta di Lulic ai romanisti: “Sfottò dopo il mio infortunio? C’è ricrescita, ma non rivincita!”. E sul rinnovo…

conferenza chievo
© foto www.imagephotoagency.it

Giorno speciale per Senad Lulic: prima il ritorno in campo dopo una lunga assenza, poi il gol che ha completato la rimonta biancoceleste e ha regalato un punto prezioso alla squadra capitolina. Il terzino bosniaco al termine del match ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium: “Non ho cambiato io la partita, nel secondo tempo siamo entrati con un altro atteggiamento, nel primo tempo abbiamo dormito e poi nel secondo siamo entrati con la mentalità giusta. Approccio sbagliato? Non lo so, ma non abbiamo giocato bene nel primo tempo, mentre la ripresa è stata positiva. Il Gol? Non mi aspettavo il gol, veramente non mi aspettavo neanche di entrare. Sono felice dopo un periodo molto brutto per me, ma oggi sono felice per il punto. Europa? Una squadra come la Lazio deve almeno ambire a questo”.

Il terzino bosniaco ha parlato anche in zona mista: “Sono contento di tornare dopo un mese e mezzo. Ancora di più perché oggi ho anche segnato. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo: un punto guadagnato, anche se volevamo un’altra vittoria in trasferta. La svolta è sempre la prossima partita. Comunque è un risultato positivo, anche se un po’ di rammarico resta dopo aver visto i risultati delle nostre concorrenti”. Dopo il suo infortunio ci sono stati molti striscioni ironici dei tifosi romanisti: “Ho notato che ancora c’è rammarico per il 26 maggio da parte della Roma: c’è ricrescita ma, non rivincita! Obiettivi? Noi crediamo sempre nell’Europa, ci sono tante partite da giocare, quello resta sempre il nostro obiettivo. Adesso però pensiamo alla Juventus. Futuro? Ne stiamo parlando, vediamo. Stiamo a buon punto”. 

 

Ai microfoni di Lazio Style Channel Senad ha aggiunto: “Dopo un periodo molto duro sono riuscito a tornare in campo. Sono molto felice per aver dato il mio aiuto alla squadra ma soprattutto per il gol. Abbiamo rimontato il risultato credendoci. Da quando sono alla Lazio cerco sempre di dare il meglio di me in qualsiasi ruolo. Infortunio? Adesso sto bene, sono libero con la mano e non ho paura nei contrasti. Il grande rammarico di oggi e non aver vinto, volevamo confermare i risultati postivi fuori casa. Quando stai sotto 2-0 diventa difficile recuperare però abbiamo avuto una reazione molto positiva. Dobbiamo ripartire da questo secondo tempo”.

 

 

 

PUBBLICATO ALLE ORE 16:59