Connettiti con noi

Campionato

Abbonamenti, indice di liquidità e mercato: ecco le tre missioni di Lotito

Pubblicato

su

Lotito ha promesso abbonamenti vantaggiosi, deve coprire il deficit dell’indice di liquidità e accontentare Sarri

Non saranno settimane facili per Claudio Lotito. Il presidente è chiamato a stupire: ha molto da fare e da farsi perdonare. A cominciare dalla campagna abbonamenti che deve essere vantaggiosa per i tifosi secondo quanto promesso da lui stesso.

Il Corriere dello Sport ricorda anche che entro il 22 giugno deve coprire la carenza finanziaria per raggiungere la misura minima (0,5) dell’indicatore di liquidità e iscrivere la Lazio al prossimo campionato. La mossa non è ancora stata fatta perché il numero uno del club aspetta di conoscere l’esito del riscorso presentato dalla Lega di A contro l’approvazione del sistema delle licenze nazionali 2022-2023 della Figc. Arriverà forse già domani. Se il Collegio di Garanzia respingerà l’esposto, Lotito ripianerà il deficit. La cifra ammonta a 5 milioni.

Ripianare con i proventi delle cessioni non è consigliabile (anche perché l’unica offerta arrivata è per Vavro e non accontenta la Lazio) perché verrebbe garantita l’iscrizione al campionato ma rimarrebbe il blocco del mercato che ancora esiste e che ha condizionato le operazioni della Lazio. Lotito – infine – è chiamato ad esaudire le richieste fatte da Sarri. Dopo Marcos Antonio il tecnico spera di ottenere un portiere e due centrali e spera di averli già ad Auronzo.