Connettiti con noi

2014

Lotito: “Auguri a tutti i tifosi della Lazio! Il nostro progetto vi darà tante soddisfazioni”

Pubblicato

su

Claudio Lotito è intervenuto a Lazio Style Radio facendo un bilancio della stagione in occasione dell’imminente festività. “Adesso pensiamo al Santo Natale  e alle nostre famiglie. La squadra è impegnata a fare bene non solo in campo ma anche nell’affermare determinati valori. Non dobbiamo mai dimenticarci che siamo la prima squadra della Capitale, vogliamo rappresentare e incarnare i valori puri dello sport. Attraverso l’Academy cercheremo di forgiare uomini prima che sportivi”. Poi, sul pareggio con l’Inter: “Più che rabbia, c’è un po’ di delusione. Credo che il bicchiere sia mezzo pieno, la cosa importante è che la squadra sia stata ancora una volta propositiva, si è confrontata alla pari con l’Inter. Poi ci sono i famosi fattori imponderabili che influiscono, ad esempio delle scelte fatte al momento che potrebbero essere ripensate dopo. Comunque siamo terzi, a inizio anno nessuno ci sperava. Alcuni giocatori che venivano sottovalutati, oggi stanno facendo ricredere tutti. Per non parlare del patrimonio di giovani che abbiamo, investimenti che frutteranno ancora molto. Felipe Anderson veniva da un mondo completamente diverso, ricordiamo che i giocatori non sono automi. Hanno bisogno di acquisire fiducia, di assorbire le pressioni della piazza. Noi li scegliamo per le qualità tecniche, poi ovvio che ci siano altri fattori”. Sul settore giovanile:Ha ottenuto risultati impensabili sino a pochi anni fa. Siamo in semifinale di Primavera Tim Cup, abbiamo vinto Coppa Italia e Supercoppa. Presto vedremo anche la nascita dell’Academy, purtroppo i tempi della burocrazia si conoscono. I lavori per i campi sono iniziati, in un anno e mezzo dovremmo avere una struttura avveniristica. Saremo i primi ad avere un’Academy, ce l’abbiamo nel dna. Speriamo di essere i primi anche nei risultati sportivi. I risultati arriveranno se tutte le componenti lavoreranno all’unisono. Il lavoro fa la forza. In passato sono state penalizzanti alcune situazioni, oggi si è creato un clima nuovo. Mi ha fatto piacere essere alla cena di Natale della Primavera, i ragazzi erano contenti. Li ho spronati, loro hanno dimostrato grande carattere. Al compleanno di mio figlio ho incontrato di nuovo alcuni di loro. Siamo come una grande famiglia”. Infine:Il primo regalo è la salute e la serenità per tutti coloro che partecipano al nostro progetto. Poi vorrei vedere la voglia di cambiare il mondo e il sollievo per chi soffre. Ancora auguri a tutti i tifosi laziali, spero che il prossimo anno stiano vicini ancora di più alla squadra e credano in questo progetto. Che vi darà tante, tante soddisfazioni!”.