Rivivi la diretta – Pioli: “Domani giochiamo per vincere. Mercato? Centrati alcuni obiettivi, altri no”

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico biancoceleste Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Lazio-Napoli, gara in programma domani sera all’Olimpico.

 

Rivivi le parole del mister ai giornalisti in sala stampa:

 

Gara proibitiva?
“No, è difficile sicuramente visto il valore dell’avversario. Ma nessuna gara può essere proibitiva dall’inizio. Servirà qualità, precisione attenzione”

 

Soddisfatto del mercato?
“Gli obiettivi c’erano qualcuno è stato centrato qualcuno no. Avevamo bisogno di un centrale ed è arrivato, ci darà aiuto. Avevo chiesto di sfoltire ma ci siamo riusciti solo in parte. Il mercato è chiuso, continuo a credere di avere una buona squadra. La squadra è completa, abbiamo delle assenze, ma al completo siamo affidabili. Abbiamo avuto un passaggio a vuoto troppo lungo, poi abbiamo cominciato a giocare. Se vogliamo recuperare posizioni dobbiamo vincere le partite”

 

Serie positiva è uno stimolo?
“Il nostro obiettivo è vincere, dobbiamo giocare per segnare, non dobbiamo andare in campo per non prendere gol. Dobbiamo attaccare, giocare come contro Inter, Fiorentina e Juventus. Devi mettere in campo una prestazione di livello”.

 

Assenze e squalifiche?
“Sono più contento quando ho abbondanza, lotteremo con le nostre armi. Posso mettere in campo una squadra competitiva anche domani”

 

Felipe?
“Non so ancora, devo valutare”

 

Mauricio, Hoedt?
“Hoedt sta bene, è più pronto di Gentiletti”

 

Trequartista puro?
“Può essere, ma credo non sia così importante la posizione iniziale. Dobbiamo noni dare punti di riferimento, la giocata tra le linee è importante, non importa chi le occupa. E’ importante l’ampiezza, il muoversi tra le linee, dobbiamo farlo in velocità”.

 

Morrison?
“Domani Morrison non c’è perché non sta bene. Il tempo del suo inserimento è finito, sa cosa può fare per essere convocato. Visto che ho tante possibilità di scelta è bene che si diano da fare per essere convocati”

 

Col Napoli non bisogna sbagliare approccio…
“Sappiamo che l’approccio è importante, domenica l’abbiamo interpretata bene. Ci vogliono 95 minuti da squadra. Affrontiamo un avversario abile a livello tecnico e di organizzazione di gioco”

 

Come si ferma tatticamente il Napoli?
“Ho sempre creduto che quando affronti un avversario di qualità bisogna essere più compatti possibili e bloccare i rifornimenti per i loro avversari. Credo che il segreto sia di mettere sotto pressione i portatori di palla e avere tempi e inserimenti per creare difficoltà”

 

Klose è in difficoltà. Che garanzie dà?
“Credo che Miro stia bene fisicamente e mentalmente, è un giocatore intelligente. Quando fa la seconda punta è il più bravo tra le linee, è normale che sia lui ad abbassarsi. Quando è solo dev’essere più bravo ad attaccare la profondità”

 

Napoli superiore alla Juve?
“Stanno meritando il primo posto in classifica, alla Juve non è riuscita la continuità inizialmente. Sono due squadre di grandissimo valore”

 

Higuain?
“Il problema non è lui, hanno tanti giocatori di qualità. Bisogna tagliare i rifornimenti, l’approccio dev’essere soprattutto per cercare di far gol”

 

Lazio meglio contro chi non si difende…
“Dobbiamo trovare soluzioni alternative. Le difficoltà le incontra chiunque contro avversari schierati. E’ una partita che andrà giocata con molta lucidità”

 

Si creano tante palle gol ma si concretizza poco…
“Quando hai occasioni importanti sbloccare il risultato è fondamentale. E’ successo più volte, ora è un altro campionato, un’altra storia. Una partita che andrà affrontata con rispetto per gli avversari e convinzione”

 

Marchetti?
“Sta bene, è lui il titolare sarà in campo domani”

 

Lei riesce a far rendere i suoi come Sarri?
“E’ l’obiettivo di qualsiasi allenatore. Voglio il massimo delle possibilità, le somme si tireranno a fine stagione”