LE PAGELLE di Lazio-Empoli: Keita brilla di luce propria, Anderson a intermittenza. Wallace che partita!

© foto www.imagephotoagency.it

Sesta giornata di campionato con la Lazio impegnata in casa con l’Empoli. Buon primo tempo dei biancoazzurri, ma lo stesso non si può dire del secondo dove la squadra di Inzaghi soffre e crea pochissimo, il gol di Lulic mette in sicurezza il risultato e i tre punti. Vediamo le pagelle dei biancocelesti scesi in campo. 


Strakosha: 6,5 –
Quasi mai impegnato nella prima frazione di gioco se non per una buona parata su colpo di testa di Gilardino. Nel secondo con un’uscita a vuoto fa tremare i tifosi. Poi salva la Lazio anche sul destro al volo di Pucciarelli.

 

Wallace: 7 – Buona la seconda gara, la prima da titolare, per il difensore brasiliano che ha il compito di sostituire Bastos. Match gestito in modo positivo, coperture sempre puntuali. Sul finale di gara salva tutto dopo un’uscita a vuoto di Strakosha. Allo scadere ha anche la palla del 2-0, peccato!.

 

de Vrij: 6,5 – Il solito muro difensivo, tutto il reparto con lui lavora meglio, colonna portante della difesa biancoazzurra.

 

Radu: 6 – Mette sempre tutto quando scende in campo con l’aquila sul petto. Dopo l’uscita di Biglia prende anche la fascia da capitano e si fa sentire con i suoi durante tutta la gara. Fornisce moltissimi lanci lunghi a scavalcare la difesa in cerca di Keita e Immobile.

 

Felipe Anderson: 6 – Nel suo ruolo gioca bene, serve l’assist a Keita per il gol del vantaggio, meglio rispetto alle gare precedenti. Inzaghi però nel nuovo modulo lo impiega da terzino, ruolo per il quale non sembra particolarmente adatto. (Dall’83’ Lomabrdi: s.v.)

 

Biglia: s.v. Forza in tutti i modi il ritorno in campo, dopo due gare di stop, ma la scelta si rivela essere sbagliata. All’8’ deve abbandonare il campo. (Dal 9’ Cataldi: 6,5 – Buona gara del numero 32 che subentra a Biglia praticamente dall’inizio del match. Buona la gestione della palla nella primo tempo, cala un po’ nel secondo come tutta la squadra).

 

Parolo: 5,5 – Sicuramente meglio dell’ultima gara in cui ha combinato un pasticcio contro il Milan, ma non è ancora il Parolo dello scorso anno.

 

Lulic: 6,5 – Macina chilometri per tutta la gara ma quello che manca è la precisione come dall’inizio della stagione. Tanto sacrificio alla fine viene ripagato dalla rete segnata nel finale che assicura la vittoria alla Lazio.

 

Milinkovic: 6,5 – Buona gara del serbo sempre più presente con il nuovo modulo adottato da Inzaghi.

 

Immobile: 5 – Non brilla l’attaccante di Torre Annunziata, si vede poco nel corso del match. Da ricordare solo il suo tiro al volo nel primo tempo.

 

Keita: 7 – Prima gara da titolare in questa stagione, sta bene e si vede, è lui la marcia in più di questa Lazio. Suo è il gol del vantaggio biancoceleste, un destro preciso, rabbioso, imparabile. Torna a segnare dopo 14 gare. Bene così!. (Dal 65’ Lukaku s.v.)

 

Inzaghi: 5,5 – Finalmente schiera Keita titolare e la scelta si rivela azzeccata. Il numero 14 porta in vantaggio la Lazio ed è il migliore dei suoi, la posizione di Anderson invece non convince, il terzino non è veramente il suo ruolo. Nella ripresa decide di sostituire Keita, milgiore in campo, per Lukaku e la Lazio soffre terribilmente.