Sconcerti: «Lazio bellezza matura, finalmente cosciente di sè»

sconcerti
© foto Db Milano 26/07/2012 - presentazione calendari serie A stagione 2012-2013 / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Mario Sconcerti

Mario Sconcerti ha analizzato il momento che sta vivendo la Lazio, dopo la vittoria conquistata sul campo del Cagliari

La Lazio non è un sogno, ma una bellissima (e solida) realtà. La vittoria conquistata contro il Cagliari conferma quella biancoceleste come terza forza del campionato, appena un passo indietro rispetto ad Inter e Juventus. Il giornalista Mario Sconcerti, tramite Calciomercato.com, ha analizzato il momento dei ragazzi di Inzaghi: «La Lazio è una di quelle squadre che non ha mai giocato davvero per vincere il campionato, sempre buona ma mai buonissima. Si accontentava di concorrere per il quarto posto. Competere davvero significa spendere, investire, rischiare, troppe cose in una. andare in Champions accontenta tutti. I tifosi che non pensavano di poter vincere, e la società con i soldi dei gironi. Poi, è cresciuta quasi dimenticandosene, ha il miglior centrocampo d’Italia con Leiva, Luis Alberto e Milinkovic, una qualità media altissima nei 12-13 titolari, è ben guidata e si è trovata in alto».

«3 squadre in 3 punti sono cose di altri tempi, di campionati dimenticati. La Lazio negli 11 titolari è la squadra più equilibrata. Non ha le qualità intere della Juventus, né quelle più occasioni dell’Inter. È una bellezza matura, improvvisamente cosciente di sé, un viaggio partito tanto tempo fa che sta trovando finalmente una destinazione, sempre più sorprendente».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
.