Connettiti con noi

Hanno Detto

Breda: «Lazio Salernitana? Se nella prima parte della gara…»

Pubblicato

su

Roberto Breda, ex centrocampista ed ora allenatore, ha presentato la sfida dell’Olimpico. Ecco le sue parole nel match program biancoceleste

Roberto Breda, ex centrocampista ed ora allenatore, ha presentato la sfida dell’Olimpico tra Lazio e Salernitana. Ecco le sue parole nel match program biancoceleste:

LAZIO-SALERNITANA – «Ogni gara non è mai scontata. Sicuramente i valori in campo sono diversi, ma la Salernitana è una squadra viva ed ha rabbia. Dipenderà molto dalla prima parte della gara, se dovesse rimanere bloccata, si potrebbero liberare degli spazi interessanti per le ripartenze ospiti. Rimane però il fatto che i valori della Lazio sono molto importanti e la squadra biancoceleste non può permettersi battute d’arresto in campionato. Bisognerà anche vedere come arriverà la squadra dopo la partita di Coppa a Marsiglia».

CAMMINO DELLE DUE SQUADRE – «Mi aspettavo questo cammino? Un po’sì. La Salernitana ha completato il mercato in ritardo e non ha potuto avere il tempo per dare un’adeguata condizione fisica ai nuovi arrivati. La Lazio di Sarri nasce invece quest’anno, con un cambio epocale. Sia dal punto di vista dei concetti che della copertura degli spazi. In entrambi i casi è normale che serva tempo e che i risultati siano altalenanti».

PRECEDENTI – «Va detto che ogni anno fa storia a sè e che, al di là dei mister, molto dipende dagli organici delle squadre. Il tempo però ha dimostrato che Sarri è uno degli allenatori più importanti del panorama europeo e che le ultime esperienze fatte tra Napoli, Chelsea e Juventus, hanno dato ancora più forza al suo lavoro»