Lazio, Ripert e il nuovo programma: «Obiettivo? Tenersi in forma fino al rientro»

ripert
© foto www.imagephotoagency.it

Il preparatore biancoceleste ha parlato a lungo del nuovo programma che si attuerà per tornare ad allenarsi a Formello

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha bloccato l’Italia e con lei la maggior parte delle strutture che la sorreggono: lo sport infatti ha subito grandi cambiamenti. La Serie A ad esempio è per il momento sospesa ed è a rischio il ritorno sul campo per terminare la stagione. Tutti i club hanno sospeso gli allenamenti presso i rispettivi centri sportivi e la Lazio vorrebbe tornare ad allenarsi a Formello. Come riporta il Corriere dello Sport infatti il piano per tornare sul campo è pronto e giovedì 26 marzo si ricomincia, restrizioni governative permettendo. A parlare della questione c’è Fabio Ripert, preparatore atletico biancoceleste, che ha spiegato nel dettaglio il piano:

«La squadra si è allenata dall’1 al 7 marzo, poi sono partiti allenamenti da casa. Si possono perdere velocità ed accelerazione ma il tono muscolare non si perde, i muscoli hanno una memoria ossia sanno riadattarsi alla loro forma».

RIPRENDERE – «Sono allo studio allenamenti atletici distanziati per svolgere almeno quegli esercizi che non è possibile fare a casa. Gli allenamenti personali sui social? Abbiamo distribuito dei piani, dei programmi aerobici e di forza per ogni calciatore. L’obiettivo, in attesa delle date, è quello di tenersi in forma fino al giorno fatidico. Sarebbe un po’ come organizzare il ritiro estivo. L’anno scorso la nostra stagione è terminata il 26 maggio e la ripresa è scattata il 9 luglio dopo 44 giorni. Se dovessimo fermarci per più di due mesi le valutazioni da fare cambierebbero, non è mai successo. Aprile sufficiente? In generale il corpo riesce a riadattarsi dopo 2-3 settimane».

IPOTESI PLAYOFF – «12 partite è un conto, di meno è un altro. Non si può programmare finché non c’è una data. Non è esattamente come preparare una partita di ritiro ad agosto. Bisogna capire quanto tempo c’è a disposizione e lavorare sulla qualità più che sul volume dei muscoli. Ci concentreremo sull’intensità. Considerando i 21 risultati positivi la Lazio era in un buon punto mentale e fisico. Nessuna squadra, valutando dati numerici, era al nostro livello».

MENTALITA’ – «Tornerà la Super Lazio? Parlo con i ragazzi, c’è tante voglia di tornare in campo. Ora è giusto pensare alla salute di tutti. Ci faremo trovare pronti per quando sarà possibile ricominciare questa magnifica avventura. Molti pensano che possa esserci un calo mentale oltre che fisico, dico di guardare la classifica che è il miglior propellente».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy