Connettiti con noi

News

Salvatore Esposito: «Lazio squadra ottima, temo Immobile. Siamo amici, ma spero non segni…»

Pubblicato

su

Nel match program di Lazio-Napoli, anche Salvatore Esposito (Genny Savastano) ha analizzato la gara di questa sera

Salvatore Esposito, conosciuto ai più come ‘Genny Savastano’, è uno dei volti più noti del mondo dello spettacolo italiano degli ultimi anni. Tifoso del Napoli, ma anche amico di Ciro Immobile, ha presentato la gara tra i partenopei e la Lazio nel consueto match program. Ecco le sue parole:

TIFO – «La passione per il Napoli è nata dentro di me. Sono nato nell’anno di Maradona: dalla sua scomparsa, mi rendo conto ancor di più quanto l’arrivo del Pibe de Oro a Napoli, quell’anno ed il Mondiale del 1986 abbiano segnato l’epoca di noi tifosi napoletani, ma del calcio italiano in generale. Sono cresciuto nel mito di Maradona e, quando avevo poco meno di un anno, i miei genitori mi fecero fare lo stesso orecchino di Diego. Negli anni la passione per il Napoli è cresciuta sempre di più, nonostante il fallimento del Club. Il Napoli è riuscito ad ottenere grandi successi negli anni, sono molto felice di quello che Sta Ottenendo la squadra. Non pensavo di vederla cosi in alto, di vederla tra i top dub europei».

GIOCATORE PIÙ TEMUTO – «La lazio è un’ottima squadra, mi ha colpito molto nella passata stagione. I biancocelesti sono stati sfortunati, se non ci fosse stata l’emergenza per il Covid-19 la squadra di Inzaghi avrebbe potuto ottenere qualcosa in più e lottare fino in fondo per lo Scudetto. Temo il mio amico Ciro Immobile che è tra i migliori attaccanti a livello europeo, è un grandissimo. Però spero che domenica non segni (ride, ndr)».

GARA – «Simone Inzaghi e Gennaro Gattuso sono due ottimi allenatori, sono il futuro del calcio italiano e sono bravissimi. Questi due tecnici vantano una mentalità offensiva e fanno giocare molto bene le loro squadre. Da quando è arrivato Gattuso, il Napoli ha cambiato marcia, mentre la Lazio con Inzaghi ha ottenuto grandissimi risultati. Tatticamente sarà una bellissima partita, soprattutto sotto ilpunto di vista tattico. Non vedo l’ora di godermi questa gara, tiferò Napoli, ma spero che entrambe le squadre possano gioalre a viso aperto: vincerà il gruppo più forte».