Lazio, Marcolin: «Squadra pratica nonostante le assenze»

© foto @LazioNews24

Lazio e Sampdoria sono le due squadre del passato di Dario Marcolin che sabato si incontreranno sul campo di Marassi

Dario Marcolin, doppio ex d’eccezione, è stato intercettato da La Repubblica in vista della gara di sabato a Marassi tra Lazio e Sampdoria. Ecco le parole dell’ex giocatore:

LAZIO – «Eseguono molto bene tre, quattro cose. Luis Alberto in regia: detta i tempi e ha dribblig. È un elemento completo. Gli inserimenti di Milinkovic, Lazzari che è infortunato, appoggia molto ed Immobile è implacabile ma sarà assente per squalifica. Sono assenze importanti, ma l’impostazione rimane la stessa, una squadra che bada al sodo, pratica». 

TRAFERIMENTO IN BLUCERCHIATO – «Arrivavo dalla Lazio, mi sentivo una guida in campo. Avevo firmato per quattro anni e mi sono sentito subito coinvolto, quasi in debito per la fiducia ricevuta. In quel periodo ho cominciato di poter fare l’allenatore». 

RANIERI – «La carriera di Ranieri ci dice che può riuscire, ma è fondamentale la disponibilità dei giocatori. Eto’o e Pandev hanno fatto la differenza nell’Inter del Triplete. Mourinho li aveva abituati a difendere e poi quando ripartivano avevano grande qualità. Alla Sampdoria può succedere qualcosa di simile. Quando ripartono hanno la loro qualità, occorre solo abituarli a difendere».