Liverani: «Palombi e Germoni stanno crescendo. Avenatti? Non è pronto per la Lazio»

© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Liverani è intervenuto a Radio Incontro Olympia per parlare di Genoa-Lazio e di due prodotti del vivaio biancoceleste: Palombi e Germoni

Per parlare di Lazio è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia, l’ex biancoceleste e attuale allenatore della Ternana, Fabio Liverani: «Avenatti è un buon prospetto, giovane ed interessante, tuttavia non lo ritengo ancora pronto per la serie A e nella fattispecie per la Lazio, dato si era fatto il suo nome per la ricerca del vice-Immobile. Le caratteristiche del nostro attaccante ovviamente sono molto diverse rispetto a quelle del centravanti della nazionale italiana. Avenatti come terminale offensivo del reparto avanzato si avvicina molto di più a Djordjevic, quindi meno adatto rispetto ad Immobile al 4-3-3 di Simone Inzaghi. Palombi e Germoni? Bene che stiano giocando con continuità, ne hanno assolutamente bisogno data la loro età. Prima tornare alla casa madre, per essere all’altezza della Lazio, devono giocare almeno un altro anno, che sia qui a Terni o altrove. Ledesma? E’ il nostro capitano, la nostra guida in campo. Non so se alla Lazio avrebbe fatto ancora comodo, sicuramente fa comodo a noi, è un bene che giochi con la Ternana. Genoa-Lazio? Partita insidiosa nonostante i biancocelesti siano più forti, come hanno dimostrato nella gara di andata in campionato ed in Coppa Italia. Conosco l’ambiente rossoblu, è tornato Juric, cercheranno insieme al pubblico genoano di ricompattarsi, ma la Lazio se gioca da Lazio otterrà l’intera posta in palio».