Lazio, contro l’Empoli alla ricerca del gol perduto

convocati lazio milan
© foto www.imagephotoagency.it

Contro l’Empoli la Lazio ha bisogno di ritrovare il gol con più frequenza

Tirare ma non segnare: questo il riassunto delle ultime sei giornate in casa Lazio. I biancocelesti hanno effettuato 122 tiri negli ultimi 6 match, più di ogni altra squadra in Serie A. Se si analizza il 2017 nonostante tutte queste conclusioni sono arrivati solo 10 gol, di cui 2 su rigore e 6 al Pescara. Come riporta Il Corriere dello Sport, contro il Crotone si sono dovuti effettuare 22 tiri per trovare il gol partita, mentre contro l’Atalanta ne sono serviti 21 per ribaltare lo svantaggio e vincere per 2-1.  La Juventus ne ha concessi solamente 11 alla Lazio. Contro il Chievo invece sono arrivate 28 conclusioni e zero gol. Mentre a Pescara per realizzare 6 reti sono stati sufficienti 17 tiri. L’ultimo match quello contro il Milan: 23 tiri, ma il gol è arrivato solo su rigore.

IMMOBILE – Contro l’Empoli c’è bisogno della svolta, anche perchè se le statistiche generali non sorridono, non se la passano meglio quelle personali. Immobile è secondo solo a Dzeko per conclusioni tentate (125 il bosniaco, 93 l’italiano). L’ex Torino deve essere più cinico, i 12 gol fatti fin qui risentono di troppi errori. Inoltre bisogna prestare attenzione al fuorigioco: la punta campana per 33 volte è finita oltre la linea dei difensori, cinque volte in più rispetto ad ogni altro giocatore della Serie A. Contro l’Empoli bisognerà sfruttare l’occasione, anche perchè i toscani sono la seconda squadra del nostro campionato che ha subito più tiri in porta (400).