Connettiti con noi

News

Lazio: l’addio di Milinkovic smuove il mercato

Pubblicato

su

Milinkovic-savic lazio

Lo scorso anno non è stata una stagione fortunata per il centrocampista serbo Milinkovic-Savic, classe 1995 (detto il Sergente), tanto che Lotito si è anche pentito di aver rifiutato le offerte ricevute dalle altre squadre per acquistarlo.

Quest’anno invece, sembra proprio che Sergej sia tornato il campione di sempre.
A soli 25 anni, Milinkovic-Savic dimostra di essere nel fior fiore della sua carriera. A seguito di una stagione a livello elevato, le pretendenti sono tornate all’attacco e Lotito sta aspettando solamente l’offerta giusta per cederlo.

Milinkovic-Savic: scudetto e poi l’addio alla Lazio

Milinkovic Savic è certamente uno dei punti di riferimento più importanti, insieme al suo compagno di squadra Luis Alberto, del centrocampo della Lazio. Il serbo è sicuramente un calciatore completo in tutto e per tutto: indispensabile nel gioco offensivo e nella fase di ripiegamento per via della sua ottima prestanza fisica e tecnicamente perfetto grazie alla qualità delle sue manovre in mezzo al campo. Proprio per questo, ogni anno si ritrova al centro dell’attenzione del mercato estivo e ad oggi i club interessati a comprarlo sono aumentati.

Sono tornate a circolare insistentemente le voci che parlano del futuro di Sergej Milinkovic-Savic. Secondo delle indiscrezioni, questa potrebbe essere l’ultima stagione con la maglia biancoceleste e il campione sembra pronto a salutare il team. 

Pure lo stesso commissario tecnico della Serbia Ljubisa Tumbakovic, ha rilasciato delle importanti dichiarazioni alla Radio parlando di Sergej Milinkovic-Savic, affermando che il “futuro del serbo dipende soltanto da lui, anche se secondo la sua opinione personale è arrivato il momento per Savic di cambiare aria andando in un’altra squadra poiché a Roma ha già dato il massimo in una società di tutto rispetto e che stima tanto. Però, continua il commissario tecnico, sempre secondo il suo parere non rappresenta quel club capace di fargli fare il salto di qualità che invece Milinkovic adesso meriterebbe”.

Certo è che Milinkovic-Savic ultimamente sta assumendo un gran peso dentro alla Lazio, non solo per via della sua indiscutibile bravura, bensì soprattutto per la sua forte personalità che lo ha reso un vero e proprio leader. 

Che Sergej Milinkovic-Savic punti allo scudetto quest’anno è appurato come denotano le quote dei siti scommesse presentati dal sito specializzato bookmakereuropei.com. Prima di riflettere su quello che potrà accadere in futuro, il serbo ha una gran voglia di festeggiare con il team che qualche anno fa lo ha lanciato nel calcio europeo. 

La classe e la forza fisica del serbo Sergej Milinkovic-Savic fanno senza dubbio la differenza nella lotta scudetto della Lazio. Ma nel suo futuro sembrano esserci almeno tre club stranieri interessati a lui: Real Madrid, Paris Saint Germain e Manchester United.

Per quanto riguarda il nostro paese invece, a mettere gli occhi sul centrocampista ci sono Inter e Juventus. Si tratta di due argomenti (scudetto e mercato) separati fra loro, ma che verosimilmente si potrebbero intrecciare. In primo luogo perché un’ottima resa dei biancocelesti in campionato farebbe aumentare il suo valore spingendo così le altre squadre a concretizzare ancor di più le rispettive avances.

Juventus e Inter sempre più interessate a Milinkovic-Savic

E le grandi italiane cosa ne pensano del centrocampista serbo? Milinkovic-Savic in realtà è sempre stato il sogno proibito della Juventus, che attualmente però ha altre priorità, come conferma il continuo dialogo con il club del Barcellona per Pjanic e le proposte avviate con tutti coloro che mettono sul tavolo scambi interessanti (dal punto di vista economico ma anche tecnico).

L’Inter dal canto suo è concentrata su Tonali e sembra non mollare la presa. Savic è un obiettivo storico sia di Marotta che di Ausilio e potrebbe rappresentare benissimo i piani di Suning, sia per la sua giovane età che per lo stipendio. I cento milioni richiesti da Lotito sono un ostacolo superabile solo con una buona quantità di denaro dentro alla cassa. Se dovesse veramente partire Lautaro per Barcellona (con clausola come contropartita), allora se ne potrà discutere.

Milinkovic-Savic a un bivio: rinnovo contratto o addio?

A seguito degli ultimi avvenimenti, lo scudetto sembra allontanarsi sempre di più e in casa Lazio è ormai tempo di bilanci. Non bisogna escludere che, a fine stagione, le strade fra i biancocelesti e Milinkovic-Savic potrebbero dividersi.

Lotito a tal proposito è stato più che chiaro: inizialmente aveva fissato l’asticella a cento milioni di euro, per poi ritrattare affermando che ne pretende almeno 70 oppure Milinkovic-Savic rimane alla Lazio. Il giocatore, dal canto suo, vorrebbe poter fare un grande passo in avanti nella sua carriera ma allo stesso tempo non disprezza la permanenza a Roma per un ulteriore anno. Specialmente se, alla permanenza, viene associato il rinnovo. 

Sarebbe il terzo in 3 anni che gli farebbe guadagnare 3,5 milioni netti più il bonus. La voglia di andare altrove c’è e non lo nasconde, ma vi è anche la devozione per la Lazio. Dunque, il futuro del sergente sembra proprio essere appeso a un filo.

Advertisement