Kozak grato ai colori biancocelesti: «Porto la Lazio nel cuore, mi sento laziale!»

© foto www.imagephotoagency.it

Libor Kozak – intervenuto sulle frequenze di Radiosei – ha ricordato i suoi anni alla Lazio e commentato il suo nuovo inizio col Livorno

Ha vestito i colori biancocelesti, li ha difesi e li porta ancora con orgoglio nel cuore: Libor Kozak non dimentica la Lazio. La Primavera, la maglia della prima squadra sotto la guida sicura di Reja, poi gli anni bui all’Aston Villa costellati dagli infortuni. L’esperienza della Serie B, adesso, può essere un nuovo punto di inizio per tornare ai suoi livelli. L’attaccante, sulle frequenze di Radiosei, si è raccontato così: «Porto la Lazio nel cuore, tornare allo stadio domenica scorsa mi ha ricordato bei momenti, tutt’ora mi sento laziale. Ricordo con affetto il gol al Cesena, quella fu una rimonta pazzesca. Klose un maestro, ogni giorno insieme a lui era come una lezione su come essere professionista. Sono grato a Reja per aver creduto in me ed avermi chiamato in prima squadra».

«L’infortunio all’Aston Villa è stato un dramma, mi sono dovuto operare due volte per recuperare visto che il primo intervento non fu risolutivo. Adesso vorrei tornare ai miei livelli, specialmente sotto il punto di vista mentale. Ho bisogno di trovare continuità, Livorno piazza calda e la situazione di classifica è difficile, spero di trovare spazio e segnare di più».

Articolo precedente
inzaghiApollon-Lazio, i convocati di Inzaghi: fuori tanti big
Prossimo articolo
paroloLazio: Parolo è il ‘maratoneta’ dell’ultima giornata, mentre Immobile…