Lazio, Inzaghi aspetta i gol dei suoi difensori

lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, mister Inzaghi aspetta i gol dei suoi difensori che in questa stagione sono arrivati con il contagocce

Il passato della Lazio persuade a rivalutare persino la legge più antica del gol, quella cantata dagli 883 e che per anni abbiamo definito “dura”. Non che ci sia da sconfessarla, ma a volte è bene distogliere l’attenzione dal particolare e guardare al quadro generale. Perché è vero, se non hai difesa gli altri segnano, ma non è detto che poi riescano a vincere. In una squadra tutto è ponderato. E quindi accade che una difesa non proprio impeccabile sia bilanciata da un attacco il più delle volte micidiale. Ma c’è di più: proprio gli addetti al reparto arretrato possono dare il loro contributo in termini di reti inflitte all’avversario. E la prova arriva dalla Lazio della scorsa stagione, quando la difesa incassò 49 gol e la squadra – notate bene, la squadra – ne realizzò 89. Proprio l’attività così prolifera dei ragazzi di Inzaghi davanti alla porta è ciò che fa sentire di più la sua assenza nel campionato corrente. In tanti ormai sono pronti a chiamare in causa fattucchieri e indovini per sapere quando Luis Alberto e Milinkovic torneranno a essere quelli del campionato passato. Ma la maggior parte di loro dimentica che quei famosi 89 gol della Lazio non portavano solamente la firma dello spagnolo e del serbo. Come riporta Stefano Fiori sulle colonne de La Repubblica, anche a questo punto della stagione, quando al netto di 26 reti realizzate salta agli occhi la differenza con le 41 messe a segno da Immobile e compagni un anno fa, è bene considerare anche l’apporto della difesa. Finora solo Acerbi (contro l’Udinese) e Wallace (nel 3-1 inflitto al Marsiglia) sono arrivati al gol. Nel novembre 2017 contavamo, invece, già 5 reti siglate dai difensori. E tre su cinque furono opera di Bastos. Ma spostiamoci verso l’esterno e guardiamo al rendimento dei famosi “quinti”. Lulic e Marusic arrivati a questo punto del campionato lo scorso anno avevano già realizzato 4 reti: 3 il montenegrino e una il capitano. Insomma, degli 89 conteggiati a maggio, ben 22 gol erano firmati dalla difesa. Ecco perché Inzaghi si aspetta molto di più anche da quella parte del campo, che già in passato di miti ne ha sfatati a volontà.

 

Articolo precedente
CaceresCalciomercarto Lazio, Caceres ha chiesto la cessione: l’agente del giocatore in arrivo a Roma
Prossimo articolo
Murgia lazio juventus supercoppaLazio, tanta concorrenza a centrocampo: Murgia verso il prestito a gennaio