Lazio, Immobile: «Ai tifosi dico restate a casa, stringiamo i denti presto ci ritroveremo»

© foto As Roma 02/02/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Spal / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: esultanza gol Ciro Immobile

Lazio, le parole di Ciro Immobile in un’intervista rilasciata sulle pagine de il Corriere dello Sport

Stringere i denti come il popolo laziale sa fare e ha fatto per anni. Questo l’imperativo di Ciro Immobile che ha rilasciato un’intervista sulle colonne de il Corriere dello Sport.

«Non so cosa dire, speriamo di poter tornare presto in campo e continuare il nostro cammino. Siamo lì, siamo in lotta. E’ dura perché ci sono tanti campioni in corsa per vincere lo scudetto, sarà una corsa complicata. Ai nostri tifosi dico di restare a casa, di soffrire come il popolo laziale sa fare e ha sempre dimostrato. Dobbiamo stringere i denti, presto ci ritroveremo».

ROUTINE – «Il mio primo pensiero, dopo la sveglia e la colazione, sono diventati i compiti di Giorgia e Michela. Le aiuto a studiare, poi mi alleno, mattina o pomeriggio. A volte entrambi. Sto con la famiglia, guardo un film, gioco alla PlayStation. Dopo cena, spazio ai giochi di società. E’ difficile allenarsi a casa, sei da solo e mancano i compagni. E’ complicato, ma si cerca di fare il massimo per mantenersi in forma. Ogni tanto mi prendo il pallone, quello della tripletta contro la Sampdoria e mi metto a palleggiare sul terrazzo».

GOL PIÙ BELLO – «Scelgo il numero 100, segnato a San Siro contro il Milan. Mi è piaciuto non soltanto per il significato e il traguardo raggiunto. Bellissima l’azione, il cross di Lazzari e il mio movimento in torsione. Segnare di testa non è la mia specialità».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy