Lazio, goditi Strakosha e la sua sicurezza

cluj-lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Cresciuto nella primavera, mandato a farsi le ossa a Salerno, Thomas Strakosha da anni è un punto fermo della Lazio

Sempre spavaldo con la gomma in bocca, come il bulletto del quartiere che vuole primeggiare su tutti, Strakosha difende con orgoglio la porta della sua Lazio.

E’ cresciuto nella cantera biancoceleste, è stato mandato a Salerno per tornare più forte ed è riuscito a sgraffignare il posto da titolare ad un certo Federico Marchetti (titolare nazionale nel mondiale del 2010): il numero uno laziale ha sudato e combattuto per ottenere la maglia da titolare e giorno dopo giorno sta diventando sempre di più una certezza nella formazione di Inzaghi. Nel corso degli anni, l’estremo difensore, si è imposto per le sue prodezze tra i pali e, nonostante un buon livello di partenza, sta migliorando la tecnica con i piedi. La Lazio ha sempre avuto grandi portieri e l’albanese sta mantenendo la tradizione. Le vittorie bianco azzurre passano anche per le mani di Thommy.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER