Lazio, Giordano: «Mi ha lasciato perplesso l’interpretazione della partita»

giordano
© foto www.imagephotoagency.it

Nel big match di domenica scorsa, la Lazio ha pareggiato a fatica contro la Roma. Bruno Giordano a Radiosei ha espresso il suo parere

Bruno Giordano ha giocato tanti derby e sicuramente non è stato contento della prestazione della Lazio, senza cattiveria agonistica e voglia di prevalere sull’avversario.

Proprio commentando la partita di domenica, ai microfoni di Radiosei, l’ex laziale ha detto: «Non voglio credere che il motivo della brutta prestazione nel derby dipenda da un’eccessiva sufficienza. Così come non voglio credere che possa bastare aggredire la Lazio a tutto campo per non farla giocare. Evidentemente sono mancati i quattro migliori giocatori. Quando succede questo, non puoi aspettarti che la gara te la possa risolvere un gregario. E’ stato merito della Roma, ma soprattutto demerito dei giocatori più tecnici, ho avuro la sensazione che non fossero in partita dal punto di vista agonistico. Mi ha lasciato perplesso l’interpretazione della partita, l’assenza di rabbia ed agonismo. Componente che hanno avuto solo i tre difensori. La squadra di Inzaghi ha fatto risultato senza questa componente, è stata giocato il derby come fosse una gara normale. Ci può stare lasciare l’iniziativa all’avversario, ma serve un piano alternativo e soprattutto capacità di reazione. Ci può stare, non credo possano esserci delle scorie, nel derby di andata è stata la Lazio a prendere i giallorossi a pallate. Correa? Per come è uscito dal campo, la sensazione della lesione è chiara. Ha dato l’idea di aver sentito una pungicata, speriamo bene».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy