Lazio, De Martino: «Abbiamo sempre creduto in questo gruppo. Siamo una famiglia»

Tare inzaghi de martino
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, il direttore della comunicazione Stefano De Martino ha analizzato vari aspetti della società ai microfoni di Lazio Style Radio

I festeggiamenti in casa Lazio non si sono fermati e si è passati dalla vittoria della Supercoppa alla vigilia di Natale. In occasione delle festività è intervenuto il direttore della comunicazione  Stefano De Martino ai microfoni di Lazio Style Radio. Ecco le sue parole sulla vittoria di Riyad:

«A Riyad abbiamo affrontato una delle squadre più forte d’Europa a livello tecnico. La differenza c’è stata nell’unione: la Juventus è meno famiglia rispetto alla Lazio. I bianconeri fatturano di più rispetto al club biancoceleste, ma a noi non manca nulla, anzi abbiamo dalla nostra parte tutto ciò che ci è accaduto negli ultimi anni. Siamo rimasti uniti in qualsiasi circostanza, anche nelle più difficili. La Società ha sempre creduto nella crescita di questo Club e noi dirigenti siamo rimasti sempre compatti. In passato un certo tipo di stampa ha coinvolto i tifosi laziali esponendo dei problemi derivanti da contrasti personali: i nostri sostenitori hanno sofferto per questo motivo, chiedendo unione nella piazza.»

IL BUON LAVORO RIPAGA SEMPRE: «L’importante è alzare sempre l’asticella. E la Lazio lo sta facendo: la dirigenza ha sempre cercato di migliorare la squadra e continua a farlo. Attraverso questo atteggiamento si raggiungono i risultati importanti. Qui c’è chi ci ha messo il cuore. Abbiamo creduto nel nostro progetto, siamo stati i primi ad aprire la radio ufficiale del club e tante altre cose. Abbiamo raggiunto risultati importanti attraverso l’impegno e il sudore. I tifosi possono criticare quando il giocatore fa male, ma non si devono far condizionare dalle voci di altri media che cercano solo di distogliere l’attenzione da quanto di buono stiamo facendo.»

FATTORE INZAGHI: «Simone è un ragazzo come noi, cresce in questo club e insieme a noi. E’ nato a Piacenza ma è praticamente romano, è lazialissimo. I risultati sono sotto gli occhi di tutti e non devo dirli io. Col presidente hanno un rapporto speciale, così come ce l’ha con me e tutta la dirigenza. Questo è uno dei nostri segreti.»

TUTTI IN CAMPO: «Ci sarà il 30 mattina l’incontro con i tifosi: allenamento a porte aperte al “Fersini”. Poi dall’1 gennaio si comincerà a preparare la sfida col Brescia.»

UNO SPECIALE PER GENNAIO: «Stiamo ultimando la rivista di gennaio, una rivista speciale con la Supercoppa protagonista. Stiamo selezionando le immagini più belle, ma posso dire che sarà un numero davvero speciale. Stiamo lavorando anche su un docufilm che uscirà anche in inglese perché ce lo hanno richiesto da diversi paesi.»

BUON NATALE: «Auguri a tutti i tifosi biancocelesti: quelli che sono più lontano, quelli che hanno fatto lo sforzo di venire fino a Riyad, quelli che sono diventati della Lazio in questi ultimi giorni. Ringrazio tutti quelli che hanno sostenuto la dirigenza, perché rappresentano la benzina che ci permette di andare avanti. Grazie a chi interviene in radio, grazie alla mia redazione e i collaboratori. Grazie a chi vi dà la quotidianamente notizie sulla Lazio, mettendo la famiglia al secondo posto.»

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy