Lazio, Cobolli Gigli: «Scudetto? Sarà una corsa a tre fino alla fine»

© foto Lazio-Sampdoria / foto Antonello Sammarco/Image Sportnella foto: esultanza gol Ciro Immobile

Lazio, le parole dell’ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli sulla corsa scudetto a CalcioToday

Una Serie A dalle emozioni più disparate, che fa sognare grandi e piccini: la stagione in corso sta regalando spettacolo tra i posti Champions e la corsa scudetto. Sul raggiungimento del primo posto si è espresso anche Giovanni Cobolli Gigli, ex presidente della Juventus dopo lo scandalo Calciopoli dal 2006 al 2009. Oltre a parlare di alcuni problemi interni ai bianconeri, il dirigente ha detto la sua sulla corsa scudetto a CalcioToday:

«Io stimo Andrea Agnelli, ma credo che abbia fatto un errore, anche se in buona fede, dando troppa fiducia a certe persone. Non mi sembra che Nedved e Paratici siano equilibrati quando rilasciano interviste. Credo che siano inadatti al ruolo che ricoprono in società. Paratici, ad esempio, la scorsa estate ha provato a vendere sia Dybala che Higuain. E’ stato un errore mandare via Marotta. Conte è un grande tecnico, riesce a raggiungere grandi risultati in breve tempo, come fece alla Juventus. Lui motiva molto i giocatori, anche se dopo un po’ di tempo rischia di stressarli. L’unica cosa che non mi piace di Conte sono i continui lamenti. Scudetto? Secondo me sarà una corsa a tre con Juventus, Inter e Lazio».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy