Lazio Club NY, Bartocci: «La situazione purtroppo non è buona…»

© foto www.imagephotoagency.it

Giovanni Bartocci, uno dei fondatori del Lazio Club New York, ha fatto il punto della situazione dopo l’incendio che lo ha distrutto

Un punto di riferimento per i tanti laziali nella Grande Mela. Un luogo d’incontro per far sentire a casa anche chi è dall’altra parte dell’Oceano. Tutto questo, ma anche molto altro era il Lazio Club New York di Via della Pace, prima che un brutto incendio lo distruggesse. Sulle frequenze di Radiosei, Giovanni Bartocci, uno dei fondatori del locale, ha fatto il punto della questione:

«La situazione purtroppo non è buona, la sede è stata dichiarata inagibile per danni strutturali. Vedremo i tempi e quello che sarà l’iter, il palazzo potrebbe essere anche buttato giù. Le fiamme sono partite dal terzo piano, all’interno del ristorante non sono mai arrivate, ma i vigili del fuoco sono stati costretti ad entrare con l’acqua sfondando tutto. Non sapendo da quale parte provenisse il fuoco, i vigili sono stati costretti a muoversi così».

«È stato un incendio dato da casualità, probabilmente un cortocircuito. Il palazzo è vecchio, i fili elettrici sono ancora quelli ricoperti di cotone, la struttura è ancora in legno. È stata una botta assurda, più passano i giorni e più ti rendi conto quanto faccia male. Avevo 150 prenotati per San Valentino, c’è anche la partita della Lazio con l’Inter, penso a quanto cibo andrà buttato, fa male, sembra davvero un brutto film. Noi siamo assicurati, ma il problema fondamentale è che il palazzo è stato dichiarato inagibile, quindi probabilmente lì non si potrà tornare. Se fosse andata a fuoco la mia abitazione in cui sono in affitto sarei stato meno male. Era un luogo di emozione, di rapporti, di ricordi lunghi 17 anni».