Lazio, la varietà di gioco passa dal centrocampo FOTO

lazio milinkovic-savic
© foto www.imagephotoagency.it

La pagina Calcio Datato, tramite un suo studio, spiega il motivo delle varie opzioni di gioco adottate dalla Lazio di Inzaghi

In questa stagione, più volte la Lazio si è dimostrata imprevedibile: azioni manovrate tramite Leiva, i dribbling di Luis Alberto o i suoi lanci lunghi per la testa di Milinkovic, ma anche i passaggi del Sergente verso le fasce per azionare la velocità dei laterali.

Attraverso un proprio studio pubblicato su Twitter, la pagina Calcio Datato ha provato a spiegare il motivo di così tanta varietà. La risposta? Il centrocampo. La mediana biancoceleste ha una capacità di smistare il pallone in così tante modalità che per gli avversari diventa impossibile le mosse dei giocatori. Il centrocampista brasiliano predilige i passaggi verso le corsie laterali (48,36%) e i passaggi in avanti, con una gittata massima di 18 mt. Magic Luis, con le sue innate doti tecniche, gioca prevalentemente in direzione della porta avversaria (45,06%). Sergej invece gioca principalmente di sponda con la fascia (40,70%), in modo tale che poi si possa lanciare verso l’interno, ma non rinuncia ai retropassaggi (23,76%) in modo tale da riuscire a scoprire la squadra avversaria e costruire il gioco dal basso.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy