Lazio, Caicedo: «Arrivare in Serie A sempre stato il mio sogno!»

Celtic Lazio pagelle
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, le parole di Caicedo in occasione dell’evento ‘Lazio nelle scuole’.

Ha deciso la partita di ieri e oggi ha incontrato i tifosi durante l’evento Lazio nelle scuoleFelipe Caicedo ha risposte alle tante curiosità dei bambini presenti: «Quando ero piccolo pensavo di poter arrivare in questo tipo di calcio, è sempre stato il mio sogno. Per fortuna sono riuscito ad arrivare in un campionato importante come la Serie A. Provo tante emozioni quando la Curva canta, loro ci incitano a giocare bene».

LAZIO, I TIFOSI – «È importante sentire il sostegno dei tifosi, rappresentano un grande stimolo. Ci piace venire nelle scuole, è importante parlare di sport con i più piccoli e tramandare quanto abbiamo imparato sul campo. Insegnare il rispetto è importante, senza di questo è difficile. Da bambino ero un appassionato di calcio e ringrazio Dio per avermi regalato la possibilità di diventare calciatore». Sulle abitudini di un calciatore: «Prima di una partita bisogna fare bene colazione, lo dice anche il mister. Poi mangiamo la pasta e il pollo. Non c’è molta differenza tra il calcio spagnolo e quello italiano, sono due competizioni di alto livello e tra i più importanti al mondo».

SOGNARE IL CALCIO – Un commento, poi, ai margini dell’evento ai microfoni di Lazio Style Channel:«Sono molto contento dell’ultima partita. Sono felice per il gol, abbiamo fatto una grande gara. L’incontro con i bambini è stato emozionante, siamo stati bene, è sempre bello condividere momenti con loro. I bambini hanno sempre il sogno di giocare a calcio, anche io quando ero piccolo lo desideravo, e sono soddisfatto di esserci riuscito».