Lazio, l’aereo biancoceleste è atterrato a Ciampino VIDEO

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio viaggerà in trasferta con un aereo personalizzato: oggi sarà inaugurato all’areoporto di Ciampino

AGGIORNAMENTO ORE 9.30 – L’aereo biancoceleste ha rispettato gli orari stabiliti dalla tabella di marcia, atterrando puntuale sulla pista di Ciampino: il primo volo con la squadra sarà quello per raggiungere Crotone. La Lazio si è dimostrata così, ancora una volta, tra i club più innovativi d’Europa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lazionews24.com (@lazionews24)

«Pronti all’atterraggio». Partirà dall’aeroporto di Comiso, provincia di Ragusa, e arriverà oggi alle 9:30 allo scalo di Ciampino, il nuovo aereo della Lazio. L’ultimo regalo alla squadra del presidente Claudio Lotito, che in estate ha trasformato Formello in un centro sportivo all’avanguardia. Si tratta di un Boeing 737/300 full optional da circa 148 posti. Un gioiellino pronto ad accompagnare Immobile e compagni nei viaggi più lunghi. Sulla coda l’aquila stilizzata, sulle fiancate lo stemma e il nome del club, e sui reattori la data di nascita, 1900. Le hostess indosseranno un foulard biancoceleste. Nulla verrà lasciato al caso.

La Lazio viaggerà come il Real Real, il Bayern Monaco, il Borussia Dortmund e il Manchester United. Il Milan, che sulla maglia ha lo sponsor Emirates, compagnia di bandiera degli Emirati Arabi, ha un aereo con la livrea rossonera, ma non lo usa per gli spostamenti. Insomma, la Lazio in Italia vola più in alto di tutti. L’esordio, programmato per la trasferta di Champions League in casa dello Zenit San Pietroburgo lo scorso 4 novembre, è slittato per questioni burocratiche. La prima tratta sarà Roma-Crotone, il prossimo 20 novembre, vigilia della sfida con la formazione calabrese. Il velivolo appartiene alla compagnia bulgara Tayaranjet, che vanta un’esperienza ventennale nel settore del trasporto aereo e ha come slogan aziendale «Solo con il cuore si può toccare il cielo». Lì dove osano le aquile. Così si legge sull’edizione odierna de Il Messaggero.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy