Connettiti con noi

Campionato

Inzaghi: «C’è delusione. Futuro? Se gli obiettivi saranno comuni…»

Pubblicato

su

Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ha parlato nel post partita del match contro la Roma: le sue dichiarazioni

Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ha parlato nel post partita del match contro la Roma. Le sue dichiarazioni a DAZN:

PARTITA – «Nel primo tempo abbiamo fatto bene, ma non abbiamo sfruttato le occasioni. Mi dispiace per il secondo tempo. La Roma ha sfruttato alla perfezione le occasioni. Le statistiche sono chiare: due tiri in porta due gol. Tra l’altro il primo gol è una ripartenza su una nostra palla persa. Sono stati decisivi gli episodi. Bravi loro a sfruttarli. Ci dispiace molto aver perso».

RAMMARICO – «C’è rammarico perché il derby è importantissimo. Non meritavamo di andare sotto al riposo. Ci voleva però una reazione. Ripeto però il primo tempo è stato molto buono. Forse dovevamo avere un po’ di pazienza. Le occasioni di Milinkovic e Luis Alberto sono clamorose, ma Fuzato è stato super».

ASSENTI – «Correa ci ha provata, ma ha preso un colpo contro il Parma. Caicedo con un’infiltrazione è riuscito a giocare gli ultimi minuti. Milinkovic? Bisogna dirgli grazie perché non era semplice. Ci è voluto essere a tutti i costi».

CRESCITA – «Io penso che abbiamo il dovere di crescere. Cinque anni fa eravamo fuori dall’Europa. Bisogna salire ulteriormente di livello, sapendo che abbiamo di fronte squadre fortissime e attrezzate. Dobbiamo essere consapevoli di doverci migliorare anno dopo anno».

RINNOVO – «Dopo queste ultime partite, che dobbiamo finire nel miglior modo possibile, ci incontreremo e parleremo del futuro. Sono ottimista».

Mister Inzaghi in conferenza stampa

«Primo tempo buono con delle occasioni, poi abbiamo preso il gol. Nel secondo abbiamo avuto l’occasione di Immobile, ma siamo stati meno bravi. Sentivamo tanto il derby, dispiace averlo perso. La Champions l’abbiamo persa nel girone d’andata, avendo le due competizioni e un girone impegnativo ci siamo trovati con tanti uomini fuori e problemi di Covid. Lì abbiamo perso punti, facendolo come il ritorno…Eravamo nelle prime quattro. Futuro? Finiamo queste partite, poi parlererò col Presidente e Tare di obiettivi e vedremo se sono comuni. Io questa stagione me la prendo, l’unico dispiacere è questa sera».

Le parole del tecnico a Lazio Style Radio

«Abbiamo avuto le clamorose occasioni di Milinkovic e Luis Alberto nel primo tempo, Immobile ha avuto la palla dell’1-1, inoltre abbiamo incontrato in super Fuzato, noi abbiamo peccato di precisione. Avremmo meritato di più prima del break ma all’intervallo siamo andati sotto e nella ripresa c’è stata poca reazione.

Abbiamo perso un po’ di tranquillità, sappiamo tutti cosa rappresenta il derby, ne abbiamo risentito. Fino al vantaggio della Roma avevamo prodotto un buon calcio. Il gol di Muriqi è stato annullato di un soffio. Ci voleva un episodio, noi non abbiamo reagito a quello che ha girato a favore dei nostri avversari.

Avremo ancora due partite da qui alla fine, servirà farle al meglio. Le nostre prossime avversarie sono ancora in lotta per il loro obiettivo, dovremo dare tutto.

Avendo chiuso il primo tempo in svantaggio, avremmo dovuto reagire diversamente. Guardando alle statistiche al termine della gara, la Roma ha tirato due volte in porta e ha segnato due volte mentre noi abbiamo tirato ma non siamo stati precisi come loro.

Nel primo tempo, nonostante la Roma ci avesse aspettato un po’ di più, dovevamo essere più rapidi e veloci. Abbiamo avuto nonostante questo tre occasioni nella prima parte di gara. Vanno fatti i complimenti alla Roma, sono stati sicuramente chirurgici e più bravi di noi».