Inzaghi, papà Giancarlo: «Orgoglioso dei miei figli! Simone? Difficile staccarlo da Roma»

pippo
© foto Twitter @OfficialSSLazio

Il padre di Simone e Pippo Inzaghi, Giancarlo, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport, nel corso della quale ha espresso il proprio giudizio sulla carriera dei figli e sul modo in cui siano rimasti umili nonostante la fama

Due Inzaghi in Serie A. Dopo la buona stagione di Simone sulla panchina della Lazio, anche Pippo – reduce dall’esperienza nel Venezia – sarà tecnico di una squadra della massima serie, il Bologna. Grande orgoglio, dunque, per Giancarlo Inzaghi, padre dei due ex calciatori ed attuali allenatori. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, si è espresso in questo modo: «Sono felice, non tanto per i loro risultati, ma perché i soldi e la fama non li hanno cambiati. Sono rimasti i bimbi che giocavano scalzi in mansarda spaccando tutto, compresi i piedi: il pallone in testa dalla mattina alla sera. Sono sempre Pippo e Mone, come li chiamiamo a casa. Anche se adesso in realtà io li chiamo mister».

SIMONE ALLA LAZIO«Sarà difficile staccarlo da Roma e dalla Lazio: quella ormai è la sua città. Magari prima o poi Simone avrà voglia di confrontarsi con una realtà ancor più importante, ma è felicissimo di quello che sta facendo alla Lazio».

BOLOGNA-LAZIO«Meglio una vittoria per parte. Mi godrà la partita da papà e da spettatore. Davanti alla Tv. Rigorosamente con le tapparelle abbassate e un nocino in mano. Sarò molto emozionato. Allo stadio ci sono sempre andato poco. Guardo le partite di Pippo e Simone in sala, da solo, mentre mia moglie le segue in camera: una volta che mi ha raggiunto in sala abbiamo beccato gol. Mai più».

 

Articolo precedente
Felipe Anderson calciomercato lazioLazio-West Ham, frenata per Felipe Anderson: le ultime
Prossimo articolo
Gene Gnocchi su Milinkovic: «E’ più forte di Pogba, è il momento giusto per cederlo!»