Inter, Zhang: «Ecco i motivi del rifiuto di giocare Juve Inter il giorno dopo»

© foto @CalcioNews24

Torna a parlare Zhang, presidente dell’Inter, spiegando i motivi del rifiuto di giocare contro la Juventus il 2 marzo

Dopo lo sfogo e le parole sul presidente della Lega Serie A, il patron dell’Inter Zhang torna a parlare, in un’intervista rilasciata al Financial Times, spiegando i motivi del rifiuto di giocare la gara contro la Juventus il 2 marzo, il giorno dopo la data prevista.

«Quando ci è stato proposto di posticipare la partita di un solo giorno, da un punto di vista morale ho ritenuto che fosse completamente sbagliato. Chiunque ha potuto vedere come le procedure di contenimento del virus messe in atto in Cina siano state di successo. Ritengo che la sicurezza e la tutela della sanità pubblica siano la cosa più importante. Non ci possono essere compromessi in questo senso. E le nuove misure adottate dal governo italiano vanno in questa direzione. Dobbiamo sempre trasmettere un messaggio positivo e assumerci le nostre responsabilità davanti alla gente, perché l’impatto delle nostre decisioni è globale. Non fa parte della mia educazione trascurare queste conseguenze. E il governo italiano ha preso la decisione giusta, per la tutela della salute pubblica. Ci saranno dei contraccolpi economici, ma in questo momento non rappresentano una priorità, e non possono condizionare il processo decisionale. Quando la situazione ritornerà alla normalità, anche i consumi cresceranno».

Matteo Pesce