Connettiti con noi

Hanno Detto

Immobile, parla l’agente: «Parole di Cairo vergognose»

Pubblicato

su

Marco Sommella, agente di Ciro Immobile, ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb della polemica con Urbano Cairo

Una situazione bruttissima quella che si è venuta a creare al termine del match tra LazioTorino di ieri sera e che ha visto come assoluto protagonista negativo Urbano Cairo. Il presidente granata, dopo essersi scagliato contro Lotito in Tribuna Monte Mario, negli spogliatoi se l’è presa anche con Ciro Immobile, facendo esplodere una polemica anche sui social. Di questo ha voluto parlare anche Marco Sommella, agente del bomber biancoceleste, intervistato da Tuttomercatoweb. Ecco le sue dichiarazioni.

SULLE PAROLE DI CAIRO – «Con il Presidente Cairo abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto, ma questa stagione evidentemente l’ha un po’ provato. Cairo era accecato dalla rabbia. Ma parlare così ad un ragazzo che ha disputato una grande stagione con il Torino fino a laurearsi capocannoniere, e non mi sembra che in granata lo facciano tutti, è una caduta di stile. Una mancanza di rispetto».

SUL PASSATO – «La replica sui social poi ha peggiorato la situazione, vorrei ricordare che quando Ciro ha scelto di tornare al Torino era ambito da dieci squadre, dal Sassuolo alla Fiorentina. Avevamo soltanto l’imbarazzo della scelta ma aveva scelto di tornare al Torino perché si sentiva a casa. E poi legittimamente ha scelto di iniziare una nuova avventura determinante per la sua carriera».

SULLA POLEMICA DI CAIRO – «Un presidente, imprenditore e padre di famiglia manda un messaggio sbagliato ad un ragazzo che vuole giocare a calcio. Praticamente ha detto a Ciro che doveva togliersi di mezzo, ed è allucinante per chi vuole inculcare il concetto dello sport, dell’agonismo e della competizione. Vogliamo vincere anche quando giochiamo a calcetto tra amici. Il Crotone non aveva niente da chiedere e ha fatto retrocedere il Benevento. Il presidente dovrebbe prendersela con chi ha costruito la squadra, chi l’ha allenata e con i calciatori che non hanno reso secondo le aspettative. Io a pronunciare certe frasi o a rilasciare certe dichiarazioni mi vergognerei».

SULL’INDAGINE – «La Procura Federale comunque ieri sera ha sentito tutto e spero prenda posizione, da una persona come Cairo certe parole sono inaccettabili».

SULL’ACCUSA DI SIMULAZIONE – «Macché cascatore! Ciro ha fatto tantissimi gol e il presidente dovrebbe ricordarselo bene».

Advertisement