Connettiti con noi

Hanno Detto

Gregucci sta con Immobile: «Ha vinto la scarpa d’oro, deve stare sereno»

Pubblicato

su

Gregucci ha difeso a spada tratta Ciro Immobile dalle critiche, a suo dire eccessive. ricevute dall’attaccante in Nazionale

Angelo Gregucci, ex difensore della Lazio, intervistato da tuttomercatoweb ha difeso a spada tratta Immobile rispetto ai tanti commenti negativi arrivati negli ultimi giorni:

«Bisogna fare un distinguo, ci sono opinioni che mi danno fastidio, in particolare la valutazione di Immobile. Ciro deve stare tranquillo e sereno. Credo che possa dare un grande apporto poi bisogna semmai vedere il dopo Immobile. C’è Belotti e ci sono ragazzi giovani a cui serve esperienza internazionale. Sono avvantaggiati se il loro club giochi la Champions che è un appuntamento che ti forma e ti eleva. Ma la serenità di Ciro è fondamentale: stiamo parlando di un attaccante che ha vinto la Scarpa d’oro: ha dimostrato di dare un grande apporto alla Nazionale. Aggiungo che abbiamo elogiato la Spagna che era senza centravanti: se ci sono giocatori bravi non è questione del ruolo del centravanti. Bisogna cercare di proporre qualcosa che sia performante a livello qualitativo e dobbiamo fare questo percorso velocemente perchè il Mondiale è alle porte. Dispiace, tornando ai giudizi, che siamo passati dalla beatificazione di un miracolo sportivo a critiche troppo pesanti sul percorso della squadra verso le qualificazioni ai mondiali. Con la Svizzera a mio parere c’è stata una grande prestazione e non dobbiamo farci condizionare se non è arrivato il gol: gli elvetici hanno eliminato la Francia agli Europei, hanno un’ottima nazionale. Non esasperiamo i giudizi. Resta il fatto che l’Italia di Mancini ha un’identità chiara e precisa».