Connettiti con noi

Hanno Detto

Giordano: «Tempo? Non è normale che un allenatore parli di transizione»

Pubblicato

su

Bruno Giordano – ex bomber biancoceleste – ha commentato la gara di ieri sera tra Milan e Lazio: ecco le sue parole

Bruno Giordano – per le frequenze di Radiosei – ha commentato il nuovo gioco di Sarri applicato nello scontro diretto con il Milan. Ecco le parole dell’ex bomber biancoceleste:

MISTER – «Questione di tempo? Non è normale – senza avere niente contro Sarri – che un allenatore si presenta e dice che quest’anno è di transizione e che i risultati verranno il prossimo. Non è senza stipendio e per la gloria, mi sembra un po’ un concetto sbagliato. Come sbagliato è quello dei tifosi che dicono “dobbiamo dargli tempo” perchè il tempo porta risultati. Noi non abbiamo tutta questa calma e tranquillità di aspettare il secondo anno, la Lazio – in un modo o nell’altro – ha sempre portato qualcosa. Poi il tempo va dato a tutti».

GIOCO – «Non vorrei che ad alcuni allenatori venga dato più tempo che altri. Mi preoccupa questa tranquillità, la Lazio non è una squadretta che sta aspettando un allenatore che fa vedere il grande gioco, se ci sarà. Io preferisco Klopp a Guardiola, ma poi sono gusti. Poi vedo gli altri sopra a noi e questo mi disturba. Se Milinkovic avesse vinto il duello individuale con Kessié staremmo parlando di un’altra partita, lo stesso di Immobile con Tomori».

MILAN – «Che avessero un altro passo si è visto subito. Molto più brillante. La Lazio è mancata anche nell’aspetto della voglia e dell’atteggiamento, ai biancocelesti è cambiato il mondo perchè Inzaghi giocava in modo del tutto diverso.