Gamberini torna sul gol contro la Lazio: «Segnare è sempre un’emozione speciale, adesso mi toccherà offrire una cena alla squadra»

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo il buono avvio a Bergamo, la Lazio di Inzaghi ha collezionato una sconfitta con la Juve e un pareggio sul campo del Chievo Verona. A decidere la sfida del Bentegodi sono stati due difensori: de Vrij e Gamberini. Proprio l’ex Fiorentina ai microfoni ufficiali della società, racconta le sue sensazioni: «Per uno come me, abituato a segnare poco, il goal è sempre un’emozione speciale. Capisco perché tanti bambini scelgono di fare gli attaccanti quando si approcciano al calcio. Io, purtroppo, sin da piccolo ho scelto di giocare in difesa. Adesso mi toccherà offrire una cena a tutta la squadra, ma lo faccio volentieri. In generale, siamo stati molto bravi sui calci da fermo, abbiamo creato molte situazioni pericolose. L’inizio di campionato è stato positivo, adesso sotto con il prossimo trittico: giocheremo tre partite in una settimana, non sarà facile, ma non sappiamo bene che se le affrontiamo con l’atteggiamento giusto non dobbiamo temere nessuno.»