Connettiti con noi

Hanno Detto

Ferrero: «Chiedo una cosa al governo. Laziale? Sono di Roma»

Pubblicato

su

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ha punzecchiato il governo riservando anche una battuta sull’essere tifosi della Lazio

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ha fatto il punto ai microfoni de Estate in diretta su Rai Uno: le sue parole.

PROBLEMA CON IL GOVERNO – «Abbiamo un piccolo problema, ringraziamo che c’è la salute ma c’è da capirsi con il Governo. Abbiamo fatto una riunione in Lega dove si è parlato di ristori. Quando do 4 milioni di euro a un calciatore, lo stato prende 4 milioni di contributi. Noi non chiediamo soldi allo Stato, ma chiediamo un occhio di riguardo sulla contribuzione perché pagando tanto sarebbe meglio dilazionarli».

APERTURA STADI – «Hanno parlato del 50% allo stadio. Fermo restando green pass e tamponi, non possono mettere un metro e mezzo di distanza».

LAZIALE – «Io sono di Roma, sono nato a Roma. Sono nato a Roma e non sono di Frosolone, sono nato a Roma».