Emergenza Coronavirus, Stendardo elogia la scelta di Malagò

Stendardo
© foto @LazioNews24

L’ex difensore della Lazio appoggia su Instagram la proposta del presidente del CONI di sospendere lo sport nazionale

Il Coronavirus sta mettendo in ginocchio l’Italia intera ma fino ad ora lo sport nazionale era riuscito ad opporre resistenza.

Oggi, anche l’Italia che corre, nuota, va in bicicletta ed usa un pallone si è dovuta inchinare momentaneamente al virus per non cercare di soccombere persistentemente in futuro. Il presidente del CONI oggi ha proposto la sospensione di ogni attività sportiva fino al 3 aprile ed il Ministro dello Sport ha accettato di buon grado questa scelta. Un’altra figura sportiva che ha sposato questa momentaneamente asituazione è l’ex giocatore della Lazio Stendardo, che sul suo profilo Instagram ha scritto: «Stop allo sport in Italia fino al 3 Aprile in attesa di un decreto governativo che possa rendere ufficiale la decisione ed estenderla anche alla Serie A. Occorre intelligenza e saggezza, quella mostrata per l’ ennesima volta dal Presidente del CONI Giovanni Malagò, perchè l’ unica cosa che conta oggi è uscirne tutti insieme. Il virus sta correndo molto più veloce dei nostri decreti, ormai tutta l’Italia è da considerarsi zona rossa,altrimenti diamo un messaggio contraddittorio. E questo vale anche a livello economico. L’ obiettivo è limitare il contagio sanitario rimanendo a casa e ridurre qualsiasi occasione di contatto. Soltanto così ci potrà essere un’ inversione dei numeri che preoccupano il nostro Paese, il nostro sistema economico e soprattutto quello sanitario».

View this post on Instagram

Stop allo sport in Italia fino al 3 Aprile in attesa di un decreto governativo che possa rendere ufficiale la decisione ed estenderla anche alla Serie A. Occorre intelligenza e saggezza, Quella mostrata per l’ ennesima volta dal Presidente del CONI Giovanni Malagò, Perche’L’ unica cosa che conta oggi è uscirne tutti insieme. Il virus sta correndo molto più veloce dei nostri decreti, Ormai tutta L’ Italia è da considerarsi zona rossa,altrimenti diamo un messaggio contraddittorio. E questo vale anche a livello economico. L’ obiettivo è limitare il contagio sanitario rimanendo a casa e ridurre qualsiasi occasione di contatto. Soltanto così ci potrà essere un’ inversione dei numeri che preoccupano il nostro Paese, il nostro sistema economico e soprattutto quello sanitario. #sport #coni #italy🇮🇹 #salute

A post shared by Guglielmo Stendardo (@guglielmostendardo) on

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy