Connettiti con noi

Europa League

Mirra: «Ho visto una Lazio davvero in ottima salute»

Pubblicato

su

L’ex calciatore biancoceleste Mirra ha commentato la prestazione della Lazio nella sfida di ieri. Queste le sue parole

L’ex calciatore biancoceleste Mirra ha commentato la prestazione della Lazio nella sfida di ieri. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni di Lazio Style Radio:

POST DERBY – «Le vittorie danno entusiasmo, specialmente quelle del derby. La Lazio ieri sera ha fatto vedere qualcosa di diverso rispetto alle precedenti uscite. L’aspetto negativo della gara di ieri riguarda le reti non siglate: la partita andava chiusa prima per vivere con più tranquillità gli ultimi minuti. La squadra è in salute e il risultato del derby ha dato fiducia».

GLI ESTERNI – «La Lokomotiv Mosca si chiudeva bene, ma la Lazio ha saputo palleggiare, spostando l’avversario da un lato per poi cambiare gioco. Con Pedro e Felipe Anderson in queste condizioni tutto riesce più facile. Gli esterni sono in grande forma. Il brasiliano alla Lazio sente la fiducia della piazza, dell’allenatore e della società e questo gli permette di essere in grande condizione».

SARRI – «Sarri a Napoli adottava uno stile di gioco con determinati giocatori a disposizione. Ogni allenatore ha una propria filosofia, MA poi serve tenere in considerazione le caratteristiche dei vari calciatori in organico. L’intelligenza di un tecnico sta sempre nel trovare il giusto compromesso tattico. Mi auguro che dopo il derby la squadra abbia sempre più fiducia negli schemi dell’allenatore. Poi devo dire che sono d’accordo sulle scelte ieri sugli esterni. Raul Moro va tenuto d’occhio, perché è un ragazzo con grandi margini di miglioramento. Penso che contro il Bologna, con un piccolo sacrificio possano giocare ancora una volta Pedro e Felipe Anderson».

BOLOGNA – «Il Bologna sta vivendo un momento particolare, anche perché ha perso male contro Empoli e Inter ed ha pareggiato con il Genoa. La Lazio dovrà cercare di comandare la partita fin da subito, così da avere un vantaggio. Se dovesse lasciare spazio all’iniziativa ai felsinei potrebbe andare in difficoltà».

BASIC – «Sono convinto che anche lui potrà essere una valida alternativa agli altri centrocampisti, deve continuare a lavorare e farsi trovare pronto quando verrà chiamato in causa».