Connettiti con noi

Hanno Detto

Cruz: «La gente laziale mi ha aspettato. E Immobile…»

Pubblicato

su

Cruz è tornato sulla sua avventura alla Lazio, soffermandosi sull’atteggiamento dei tifosi biancocelesti. Queste le sue parole

Cruz è tornato sulla sua avventura alla Lazio, soffermandosi sull’atteggiamento dei tifosi biancocelesti. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni di Radio Radio.

PASSATO – «Mi piaceva tantissimo Roma, la cosa più bella che ho vissuto e quando sono arrivato lì e la gente laziale che mi ha aspettato. Sono stato poco tempo, perché poi siamo partiti per la Supercoppa Italiana. Giocare quella finale con la Lazio è stata la cosa più bella, come ero arrivato avevamo vinto».

IMMOBILE – «Con la Nazionale può capitare di avere momenti no, con la nazionale mi capitava di giocare e non fare gol. Ciro è un grandissimo attaccante, non lo dico io ma i numeri e quello che fa».

SCALONI – «Non pensavo sarebbe arrivato ad allenare la Nazionale. Parlavamo anche di tattica a cena insieme, ad esempio, ma non me lo aspettavo. In Argentina è stato criticato e pensavano che non fosse giusto, perché non aveva curriculum. Ma anche alla Lazio ricordo che non avrei mai immaginato di vedere Inzaghi a questi livelli da allenatore».